Frase del giorno:  Pensi di avere un limite, così provi a toccare questo limite. Accade qualcosa. E immediatamente riesci a correre un pò più forte, grazie al potere della tua mente, alla tua determinazione, al tuo istinto e grazie all'esperienza. Puoi volare molto in alto.   Ayrton Senna
news.gifNews

2013/Malago.jpgPresidente Giovanni Malagò a Lecce - da Sergio Perchia 19/06/2013 - 14:51

Il Presidente del Coni a Lecce

Nei giorni scorsi, il Presidente del Coni Giovanni Malagò, invitato dal Delegato Provinciale del Coni Antonio Pascali e dal Sindaco di Lecce Paolo Perrone, ha partecipato ad un incontro per discutere dell’impiantistica sportiva. Per la prima volta presente nel territorio salentino, a margine dell’incontro, ha visitato gli impianti della città di Lecce.
Considerato che, lo scorso mese di dicembre, in occasione della “Festa dell’Atletica Salentina” organizzata dal Comitato provinciale della Fidal Lecce, vi fu la visita del Presidente Nazionale Fidal Alfio Giomi presso il campo di atletica di Taviano, anche in questa occasione il Presidente Provinciale Fidal Sergio Perchia, ha sollecitato le autorità a far visitare l’impianto alla massima autorità sportiva nazionale. Con vero piacere il Presidente Malagò a voluto rendersi conto personalmente delle condizioni del campo dove si allena Daniele Greco, atleta di valore mondiale sul quale sia la Fidal sia lo stesso Coni puntano sperando di ottenere ottimi risultati nelle prossime competizioni sportive sino alle Olimpiadi del 2016. Naturalmente la sorpresa del Presidente Malagò è stata evidente nel vedere le condizioni in cui versa la struttura e pensare ai risultati ottenuti da Daniele Greco e dagli altri ragazzi che la utilizzano per gli allenamenti, oltre a considerare le possibili manifestazioni, anche di carattere internazionale, che si potrebbero sviluppare in un impianto del genere, con tutti i ritorni per il territorio che ben si conoscono. Malagò ha espresso tutta la disponibilità del Coni e anche della Fidal (ne parlerà nei prossimi giorni direttamente con il Presidente Fidal Alfio Giomi) per cercare di trovare le soluzioni per rendere fruibile l’impianto, attivandosi, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Taviano e con quella provinciale. La posizione della struttura è strategica per il territorio, considerando che nella Provincia di Lecce vi è un solo impianto di atletica funzionante (quello del rione Santa Rosa a Lecce), e inoltre, l’estensione della provincia è tale che diventa necessario avere anche altre strutture fruibili nella parte centrale e inferiore del territorio salentino.Oltre ai vertici sportivi provinciali, nell’occasione erano presenti gli amministratori di Taviano con il Sindaco Carlo Portaccio, il Vicesindaco Giuseppe Tanisi e l’Assessore allo sport Luigi Corvino e il Presidente della Provincia, Antonio Gabellone, che in tal senso ha espresso la sua volontà di impegnarsi per cercare le soluzioni più adatte, sollecitando anche la Regione Puglia e il Presidente Nichi Vendola, alla condivisione della problematica e quindi al completamento dell’impianto.

2013/Corrituglie2013.jpg10° Corrituglie - da Alessando Pisanello 13/06/2013 - 23:22

10° Corrituglie - Tuglie 9 giugno

Come sempre, accompagnata da un caldo ormai estivo, si ripete la CorriTuglie, edizione 2013.
Valevole come 4° prova del Salento Tour, questa stracittadina, giunta alla sua 10° edizione, registra un’ottima affluenza di atleti; se ne conteranno circa 600.
L’appuntamento è fissato presso Piazzale Matteotti, dove gli organizzatori hanno tirato su un’area espositiva con vari eventi d’attrazione e d’intrattenimento pre e post gara.
La partenza, fissata per le 18.00 è preceduta da un minuto di silenzio in memoria del capitano Giuseppe La Rosa e della concittadina Romina Paradisi, vittima pochi giorni prima, di un incidente stradale.
Applauso scrosciante e via…. si parte.
Si percorre da subito il centro cittadino, riversandosi per le lunghe e centralissime vie Aldo Moro, Milano, Trieste e infine Vittorio Veneto, attraversando per ben due volte P.zza Garibaldi, dove una buona cornice di spettatori è pronta ad applaudire ed incoraggiare al passaggio dei podisti.
Appena fuori dal centro abitato, si imbocca una stradina secondaria e da questo momento si sale, direzione Montegrappa.
Sul mio cammino non pochi gli atleti stremati costretti a proseguire a passo, ma forse per noi amatori la sfida è proprio quella…. non mollare.
Raggiunta “la vetta”, si riscende velocemente (forse fin troppo) e si rientra verso il traguardo.
I vincitori saranno per gli uomini il noto Vito Sardella atleta dell’Atletica Recanati in un tempo di 34’08’’ e per le donne Luana Boellis, gallipolina dell’Atletica Gallipoli, che chiude la gara in 41’25’’.
Per l’ Atletica Taviano ’97 questo l’ordine di arrivo: Alessandro Pisanello in 44’ 40’’, seguito a vista da Gilberto Cazzato che conclude in 45’29’’; a seguire Franco Margarito e Enzo Bagno rispettivamente con 46’42’’ e 47’01’’. Altri tre atleti giungeranno insieme Loffredo Grezio (49’20’’), Luigi Pizzolo (49’28’’) e Cazzato Maurizio(49’48’’). Roger Ingrosso, stabilisce il suo personale in 51’48’’, a seguire Sergio Perchia 53’26’’, Sofia Conte in 57’47’’, Tonino Cocchiero in 58’51’’ (vincitore per la categoria Master 75), Bruno Salvatore in 59’45’’ e per finire i coniugi Previtero che concludono le loro fatiche in 1h02’56’’.
Infine, i nostri apprezzamenti non solo agli organizzatori ed all’ A.S.D. Podistica Tuglie per la grande riuscita della manifestazione, ma un grande merito anche ai tanti cittadini presenti ai bordi del tracciato, a dimostrazione che la CorriTuglie non è più una gara podistica ma un’evento ormai presente nel cuore dei Tugliesi.

2013/DanieleGreco1.jpgGolden Gala 2013 - da Sergio Perchia 11/06/2013 - 19:04

Golden Gala 2013

Una serata eccezionale di grande atletica quella vissuta giovedì 6 giugno all’olimpico a Roma con il “Golden Gala” intitolato da quest’anno a Pietro Mennea. Un fascino che solo la pista può dare e vedere tanti campioni è sicuramente occasione da non perdere. Sono venuti in tanti ad onorare la memoria di Pietro Mennea e l’attesa era tutta per la stella mondiale Usain Bolt anche se, a dir la verità, personalmente aspettavo solo il salentino Daniele Greco e l’emozione è stata tanta nel sentire i boati del pubblico durante la presentazione e la gara di Daniele.
La serata era stata anticipata dalle gare giovanili del giorno prima e della stessa mattinata, poi spazio per le stelle.
Partono le gare con il salto in lungo femminile, getto del peso uomini e lancio del disco donne e poi la serata va sempre in crescendo e al termine si possono annoverare tra i risultati tre primati stagionali e soprattutto fa notizia la sconfitta di Usain Bolt sui 100mt ad opera di Justin Gatlin per solo 1 centesino (9”94 a 9”95). I primati arrivano dai 5.000mt chiusi in 12’54”95 ad opera di Yenew Alamirew naturalmente etipoe, negli 800mt invece con il tempo di 1’43”61 vince Mohamed Aman e qui troviamo il quarto posto con l’ottenimento del minimo per la partecipazione ai prossimi mondiali dell’italiano Giordano Benedetti (1’44”67 per lui), infine altro record della serata si ottiene nei 400mt donne con Amantle Montsho che scende a 49”87 gestendo bene la gara. Molto seguite anche le gare del salto con l’asta uomini con la presenza dell’italiano Giuseppe Gibilisco e del salto in alto donne con la promessa nostrana Alessia Trost.
La nostra attenzione comunque tutta sul salto triplo per vedere l’hop-step-jump di Daniele Greco. Nel riscaldamento l’impressione è quella di essere in buona forma e quindi si spera in una bella serata. In effetti è così, serve il campione olimpico Cristian Taylor ha sconfiggere Daniele che arriva secondo per soli 4cm (al terzo salto Daniele ottiene un soddisfacente 17,04) e se non ci fossero stati, come ormai suo solito, i crampi al polpaccio a fermarlo, certamente avremmo potuto vederlo sul gradino più alto della premiazione.

Maggio 2013 - da Atletica Taviano 97 08/06/2013 - 10:05

Maggio 2013
 
Il mese appena trascorso è stato molto intenso; partita l’attività a tutti i livelli, sia su strada sia su pista. Una bella novità vedere la gradinata del campo Santa Rosa di Lecce piena di spettatori durante le manifestazioni sviluppata ad aprile. Alle gare buona la partecipazione di atleti master a conferma di una voglia degli atleti di gareggiare non solo sulla strada ma anche nelle gare, sicuramente più tecniche, della pista. Il “Salento Tour 2013” parte domenica 14 da Caprarica con i suoi 600 partecipanti e la fine di aprile gli appuntamenti si sono succeduti a cadenza bisettimanale con l’importante gara di Ostuni nella domenica 28 con il Campionato Italiano di ½ maratona Master; unico nostro rappresentante Franco Margarito (ne parliamo nella news dedicata) che sfrutta l’occasione per l’ultima rifinitura prima della Collemarathon alla quale parteciperà domenica 5 maggio. Nella stessa data, chi resta a casa potrà partecipare alla seconda prova del Salento Tour a Galatina. La festività del 1 maggio vedrà l’organizzazione della “La nostra 10.000” a Veglie, mentre domenica 12 appuntamento con un altro campionato di ½ maratona, quello regionale che si svolgerà a Lecce. Dopo sette giorni secondo appuntamento con il progetto “Trofeo dei due Mari” pertanto domenica 18 si corre la “XXXVII Strataranto”. Maggio si chiude con il terzo appuntamento del “Salento Tour” domenica 26 a Melissano il “Trofeo Podistica Unione dei Comuni” che quest’anno sarà memorial “Antonio Napoli” giovane atleta del PUC Salento deceduto qualche mese addietro a causa di un incidente stradale.

2013/GruppoAMelissano1.jpg4° Trofeo Podistica Unione dei Comuni - da Sergio Perchia 27/05/2013 - 23:47

4° Trofeo Podistica Unione dei Comuni - Melissano 26 maggio 2013

L’occasione è stata propizia per notare tutta la vitalità che attualmente c’è nell’Atletica Taviano 97.
I sentori c’erano già, ma sui campi di gara ancora non si erano visti. Sappiamo che soprattutto le gare di 21Km sono sempre state molto partecipate dalla nostra Associazione (la conferma nell’ultima manifestazione “Corri a Lecce” dove tra l’altro erano presenti cinque atleti alla loro prima uscita ufficiale). La soddisfazione è stata la conferma della loro presenza anche nella gara più corta che si è svolta domenica a Melissano, 10km facenti parte del circuito “Salento Tour 2013”, con ulteriore incremento dei partecipanti, altre 6 persone che per la prima volta hanno indossato la maglietta dell’Atletica Taviano 97. Ma la nota più lieta è stato il fiocco rosa che nell’occasione abbiamo avuto. C’era un'unica rappresentante del gentil sesso tesserata     con    l’Associazione (Elena Conte che nel 2013 ha fatto in tempo a vincere il campionato provinciale di Cross e poi nell’ultimo periodo è assente dalle competizioni, a causa di impegni lavorativi che la tengono lontana da casa), nella gara di domenica, in un colpo solo, ben tre nuove affiliate, Sofia Conte (gemella di Elena), Monica Pizzileo e Sabrina Santantonio. Il tutto ha portato ad avere ben 20 atleti in gara nel “IV° trofeo Podistica Unione dei Comuni” gara che tra l’altro rappresentava il 1° memorial “Antonio Napoli” giovane atleta della società organizzatrice scomparso tragicamente alcuni mesi fa. Traspirava un pò di tensione la mattina della gara, soprattutto tra i nuovi al loro primo impegno, che comunque hanno potuto usufruire del supporto di chi ha già tanta esperienza. Pertanto la partenza, anticipata di 30’ rispetto al normale per cercare di sfruttare le ore più fresche considerato l’avvicinarsi del caldo, avveniva senza difficoltà per tutti alle ore 09.00. Un gruppo di 600 atleti ha invaso Melissano e festosamente lo ha attraversato, con il percorso che comprendeva anche un tratto di circa due km di sterrato che è piaciuto molto agli atleti che correvano all’ombra dei pini. La macchina organizzatrice ha funzionato alla perfezione e la gara si è svolta senza problematiche varie. Primo al traguardo arriva Cristian Bergamo del CUS Lecce seguito a 20” da Giuseppe Piccirillo (Tre Casali San Cesario) e terzo si rivede Iran Ponzetta che quest’anno corre per l’Atletica Capo di Leuca. Al femminile, ottima 40° assoluta, vince la solita Paola Bernardo (Amatori Corigliano), segue Luana Boellis rientrata, dopo alcuni anni lontana dall’agonismo, con l’Atletica Gallipoli e terza si classifica Sara Grasso della Polisportiva BPP.
 
Per i nostri, si conferma attualmente il più veloce, Alessandro Pisanello seguito da Franco Margarito poi le confortanti novità Gilberto Cazzato, Enzo Bagno e Maurizio Cazzato, migliora anche la propria performance Luigi Pizzolo, e buona anche la prova di Franco Cataldi (generalmente preferisce le lunghe distanze), seguono altri volti nuovi Loffredo Grezio tallonato da Sergio Perchia (non certo una novità), Roger Ingrosso e Marco Marino. Non sempre presente, causa il suo    attuale    impegno    lavorativo    a Viterbo ma domenica era a Melissano anche Stefano Scanferla e poi la prima delle nostre ragazze Sofia Conte seguita da Lorenzo Ria, con qualche difficoltà fisica in questo periodo; un paio di minuti dopo arriva Salvatore Bruno, segue l’inossidabile Tonino Cocchiero vincitore della sua categoria MM75, chiudono con soddisfazione anche la loro gara Monica Pizzileo, accompagnata da Mirko Previtero e Enrico Calcagnile e quindi Sabrina Santantonio.
Prossimo appuntamento il 1 giugno con la “1° Staffetta del Tricolore” ad Ugento organizzata dall’Atletica Capo di Leuca; la manifestazione è la prima di due gare che vedrà impegnate le società con delle staffette maschili 4x2000mt oppure femminili 3x2000mt o miste (due uomini e una donna) sempre 3x2000mt. La seconda si svolgerà a Mancaversa e vedrà proprio l’Atletica Taviano 97 impegnata nell’organizzazione (ne parleremo in seguito in altra news). Si tratta di gare un po’ più tecniche e comunque con una partecipazione limitata, pertanto la prossima uscita con una classica di 10km sara domenica 9 giugno a Tuglie. C’e da ringraziare, ovviamente, il nuovo gruppo dell’Atletica Taviano 97 che sta raccogliendo i frutti del lavoro svolto e quindi complimenti e buon divertimento a tutti.

2013/Lecce1.jpg3° Corri a Lecce - da Sergio Perchia 15/05/2013 - 12:20

"3° Corri a Lecce" - 12 maggio 2013

Encomiabile l’impegno profuso dagli organizzatori della “Corri a Lecce” 3° edizione di una ½ maratona che cerca di portare un appuntamento podistico importante nel nostro capoluogo. Non tutto però ha girato per il verso giusto; certo qualcosa va imputato all’organizzazione ma c’è anche tanto che fa pensare che è proprio la città di Lecce che mal digerisce certi eventi.
 
Ad una manifestazione che oltre ad essere momento sportivo di aggregazione sociale diventa occasione di promozione turistica per il territorio, dovrebbe avere una considerazione ed una disponibilità maggiore da parte di tutti ai fini della buona riuscita. Non è pensabile tenere duemila atleti sulla linea di partenza, per oltre 30 minuti, in attesa della decisione di qualcuno che possa dare il via alla gara; vi sono atleti che si sono preparati per mesi, nella speranza di ottenere un certo risultato che in questo modo sarà irraggiungibile (qualcuno ad un certo punto ha preferito uscire dal gruppo e cambiarsi senza poi partecipare alla gara). Lungo il percorso diverse le bici che tra le viuzze del centro storico hanno costituito intralcio per i podisti e, sempre nel centro storico, la diversa sensibilità dei tanti turisti, sempre presenti ad ammirare la capitale del barocco, si è vista tutta quando oltre che applaudire ed incitare i corridori hanno anche aiutato gli organizzatori a liberare il percorso da tanti che intralciavano soprattutto i primi atleti che guidavano la corsa e che erano costretti a farsi spazio tra la gente, per continuare a correre. Infine qualcuno ha lamentato la carenza di acqua al secondo giro, quando la fatica si sente e, anche in considerazione della partenza posticipata, la temperatura era abbastanza alta. Certamente l’impegno degli organizzatori Luigi Renis e Simone Lucia non si discute, ma da solo non può bastare, per creare l’evento è necessario avere la piena disponibilità da parte di tutti, amministratori, uffici competenti, forze di polizia, associazioni del territorio e volontari vari, la cui disponibilità spesso rimane solo sulla carta e non si concretizza realmente, è necessario quindi un cambio culturale, un approccio diverso per una manifestazione che può essere utile a tutto il territorio salentino, non siamo da meno rispetto a tante altre grandi città italiane ed estere.
Per la statistica, la gara è stata vinta dal keniano Julius Kipngetic tesserato per la società Atletica Recanati con il tempo di 1h04’56” seguito un minuto più tardi dal leccese Gianmarco Buttazzo (Atl.Casone Noceto) e quattro minuti dopo giunge il brindisino Francesco Caliandro (Podistica Carovigno). Tra le donne vince Soumiya Labani della Alteratletica di Locorotondo con l’ottimo tempo di 1h15’56”, sul gradino più basso giunge Paola Bernardo (Atl.Amatori Corigliano) e terza è Rosa Luchena (G.S. Due Sassi Matera). Folto il gruppo dell’Atletica Taviano 97 come si vede dalla foto, il primo giunge Alessandro Pisanello che, anche senza un adeguata preparazione, ottiene un buon 1h35’03”. Segue Franco Margarito che reduce dal titolo di campione italiano geometri di maratona ottenuto sette giorni prima a Fano chiude la sua fatica in 1h43’15”. Nell’ultimo periodo l’Associazione ha avuto nuovi soci e pertanto questa gara è stata la prima uscita ufficiale, soddisfacenti i risultati quindi per Gilberto Cazzato 1h44’53”, Enzo Bagno 1h46’29” e Maurizio Cazzato 1h48’58”. Dopo un anno di pausa ritorna alle gare anche Enrico Calcagnile che giunge al traguardo insieme all’amico di allenamenti Franco Cataldi con il tempo per entrambi di 1h48’00”. Gli altri risultati: Luigi Pizzolo 1h49’48”, Mirko Previtero, affaticato dai lunghi della preparazione per la 50km, 1h52’40”, Lorenzo Ria 1h57’48”, Salvatore Bruno, che migliora di dieci minuti il suo precedente sulla distanza puntando alla prossima occasione a scendere sotto le due ore, 2h02’35” e l’instancabile Tonino Cocchiero classe 1937 che chiude i 21km e 97mt in 2h08’02”.

Aprile 2013 - da Atletica Taviano 97 10/05/2013 - 12:25

Aprile 2013
 
Passato il mese di marzo, possiamo dire che è chiusa la stagione dei cross, anche se ormai da un po’ di anni non c’è più quella distinzione netta tra periodo invernale, in cui tendenzialmente si svolgevano i cross e il resto quando generalmente si corre sulla strada, infatti diverse sono state le classiche gare su strada che si sono svolte in questo mese (ricordiamo la Roma-Ostia, Maratona di Roma e nella provincia la Straseclì). Aprile comunque ufficialmente apre la stagione estiva per il podismo, e lo fa con il Vivicittà (manifestazione organizzata dal UISP che nella provincia di Lecce svolge la classica sui 12Km a Castrignano dei Greci) nella prima domenica. Il resto del mese è abbastanza impegnativo su tutti i fronti: sabato 13 a Tuglie la 1° prova del Campionato Provinciale di corsa su strada per le categorie giovanili (Esordienti, Ragazzi, Cadetti e Allievi) con il “8° Trofeo dell’Annunziata”. Il giorno dopo domenica 14 a Caprarica di Lecce il “6° trofeo Città dell’Olio” gara che apre il circuito del “Salento Tour 2013” (un prologo con la presentazione alla stampa si avrà martedì 9 aprile nella sala comunale di Caprarica), sabato 20 a Lecce si apre anche la stagione dell’attività in pista con il “10° trofeo Città di Lecce”, domenica 21 appuntamento podistico a Magliano con la “VII° Magliano in corsa”, giovedì 25 la scelta sarà tra il doppio appuntamento di Borgagne con la “33° Maratona di Primavera” e di Crispiano (Ta) con il “3° Natural Running” che è una manifestazione di apertura del progetto interprovinciale tra Lecce, Brindisi e Taranto che alcune società stanno sviluppando nel 2013 ed è denominato “Trofeo dei Due Mari”. Sabato 27 e domenica 28 l’appuntamento in pista a Lecce vedrà impegnati gli atleti delle categorie Ragazzi/e e Cadetti/e nella fase provinciale dei CDS mentre i podisti saranno impegnati con il Campionato Italiano di ½ maratona che, la domenica, si terrà a Ostuni (Br).

2013/MargaritoOstuni.jpgCampionato Italiano 1/2 maratona Ostuni - da Franco Margarito 30/04/2013 - 12:25

Campionato Italiano 1/2 maratona - Ostuni 28 aprile 2013

Ostuni Capitale della Mezza Maratona Italiana Master. La Città bianca ha onorato nel migliore dei modi questo evento. Grande organizzazione, splendida giornata di caldo sole con vento da sud. Quello che ho notato prima della partenza è stata la scarsa partecipazione degli atleti della provincia di Lecce che hanno snobbato questo importante evento, peccato si trattava della nostra categoria (la Master), quella più partecipata in tutte le gare podistiche domenicali.
Sono insieme con alcuni amici della Podistica Parabita, Luca, Carmelo, Fiorentino e Antonio. Arriviamo presto ad Ostuni, gran levataccia:ore 05.00, arrivare primi ci consente di prendere subito i pettorali e il pacco gara (una bellissima T-shirt tecnica).
Sono le ore 08.00, manca un'ora alla partenza. Ci si prepara, il tempo di rendercene conto e subito arriva il momento di entrare nelle gabbie.
Fa un particolare effetto entrare nella gabbia dove ci sono quelli della tua categoria MM50 ti guardi intorno cerchi di trovare qualcuno che conosci, ma niente, la provincia di Lecce ha disertato.
Si parte, sono poco più delle nove, ho circa un minuto di ritardo dalla linea della partenza, ci sono tanti atleti venuti da diverse regioni d' Italia, siamo in 2500 circa, un gran bel cordone si snoda lungo le vie principali della città. Cerco di non forzare subito, domenica prossima c'è un altro impegno: La Collemarathon a Barchi. Dopo 6 chilometri sono col pacemacher dei 5 minuti a chilometro. Le gambe vanno ma devo stare tranquillo e macinare chilometri con quel ritmo. La gara esce fuori città, si corre lungo le strade e stradine di campagna intorno a Ostuni. Tutti gli incroci sono coperti e c'è grande partecipazione. La gara, come previsto, è un continuo sali e scendi, tratti duri, si scende e si sale, fa caldo è dura ma si arriva con Vito Maiellaro (il pacemacher) al 20° chilometro, vicini alla meta, gli ultimi consigli dati da Vito e si arriva al traguardo con il tempo previsto.
Peccato per coloro che non c'erano, hanno perso una grande gara.
Franco Margarito

Marzo 2013 - da Atletica Taviano 97 12/04/2013 - 12:30

 Marzo 2013
 
Ultimati i cross, in modo positivo per l’Atletica Taviano 97, nel campionato provinciale sono due i titoli ottenuti dai nostri atleti. Se quello della cat. MM75 con l’immancabile Tonico Cocchiero era quasi certo, per la cat. TF non era preventivato e quindi una bella soddisfazione per la bravissima Elena Conte che ottiene un ottimo risultato e conquista il primo posto di categoria.
Ed ora la strada, anche se il mese di marzo ci presenta una sola gara in provincia, la “17° Straseclì” con l’organizzazione della Atletica Salento Aradeo, questa classica nel 2013 si propone come una 10km (ricordiamo gli altri anni erano 21), e si svolgerà domenica 10 marzo. Per il resto poi ci sarà la Maratona di Roma, molto partecipata dagli atleti salentini. La nostra presenza sarà garantita con Franco Margarito, Mirko Previtero e Stefano Scanferla. A tutti e tre “imbocca al lupo” dall’Associazione. L’ultima domenica del mese la festività della Santa Pasqua e poi, ad aprile, si partirà con il progetto provinciale “Salento Tour” e, per la prima volta quest’anno, una delle dodici gare sarà organizzata dalla nostra Associazione e si svolgerà quindi a Taviano.


Febbraio 2013 - da Atletica Taviano 97 09/03/2013 - 09:21

Febbraio 2013
 
Per l’Atletica Taviano 97, febbraio si apre con l’appuntamento culinario per stare tutti insieme in un momento diverso dalla corsa e per consegnare i riconoscimenti dell’attività anno 2012. Pertanto appuntamento per tutti i soci, ore 20.00 venerdì 1 febbraio presso il locale “Formula Magica” a Taviano. In merito all’attività agonistica, aperta la stagione dei cross con la gara che si svolge nell’area del Ristorante Morfeo a Torre San Giovanni (Ugento), con febbraio parte anche la strada. Subito domenica 3 a Gallipoli con la Mezza Maratona dello Jonio. Si ritorna ai cross con la manifestazione a Calimera nel bosco della Mandra domenica 10 e dopo sette giorni con il campionato provinciale che si svolgerà a Lecce in una nuova sede rispetto agli altri anni. Questa volta ci ospita il Centro Ippico Militare “F.Caprilli” della scuola di Cavalleria in zona Fondone a Lecce. Pausa elettorale, ovviamente il 24 febbraio.

StartPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 ] 10 Pagine successiveSuccessivoFine

Calendario
News dalla rete
Ricerca



Sondaggio
Ti sono piaciuti i percorsi delle 5 tappe del "Nel Cuore del Salento dall'Adriatico allo Ionio 2015"?
 
Si
No
Solo alcune tappe. Quali?
1°tappa
2°tappa
3°tappa
4°tappa
5°tappa
Sono stati migliori gli anni precedenti.
Risultati
Allenamenti
Scopri il tuo ritmo nella gara appena conclusa cliccando sul link: Calcoloritmo.xls
________________
X iniziare ad allenarsi: Programma per iniziare.pdf
________________
Correre ... perchè: BeneficiDelCorrere.pdf
________________
Siamo su Facebook
^ Su ^