Frase del giorno:  “Ai runners piace allenarsi per 100 km alla settimana perchè è un numero tondo. Ma io penso che 88 sia più tondo.”   Don Kardong
home.gifBenvenuto in Atletica Taviano 97

Appuntamento con l'allenamento di gruppo domenica mattina (quando non si partecipa alle gare) presso il bosco Li Foggi ore 08.00 Buon allenamento! 

Settembre 2014

Agosto, se guardiamo alle condizioni meteo, potremmo dire di non aver avuto una bella estate; per quanto riguarda, invece, l’attività agonistica il risultato è più che positivo: 700 persone alla Stacittadina di Muro Leccese, con una organizzazione impeccabile, sono un buon biglietto da visita per i turisti che ammirano non solo le bellezze naturalistiche, artistiche e culturali del nostro territorio. Solo qualche giorno dopo, un appuntamento infrasettimanale a Neviano che fa la prova per una delle tappe del circuito “nel Cuore del Salento tra adriatico e Ionio” che partirà proprio dall’Oratorio, la domenica poi a Casalabate e, nel cuore dell’estate, prima la “Staffetta per Mancaversa” poi la corsa tappe per chiudere infine con il Campionato Regionale di corsa in montagna in località Ciolo a Gagliano del Capo. A settembre importanti appuntamenti con la pista, inizia subito martedì 2 a Lecce con una gara del progetto Iron-Boy & Iron-Girl per i giovani e Grand Prix per tutti gli altri. Poi le categorie dei Ragazzi e Cadetti svolgeranno a Bari il campionato regionale, mentre venerdì 12 sempre a Lecce l’appuntamento con i metri 200 del “Mennea Day” in ricordo del compianto campione Pietro Mennea. Domenica 14 a Castrignano dei Greci l’appuntamento solidale dell’Amatori Castrignano con la manifestazione che devolve l’intero ricavato all’Unicef. Nello stesso fine settimana, sabato 13 e domenica 14, gli specialisti del Pentathlon Lanci presso la pista di Lecce gareggiamo per il titolo regionale master (una prova importante in attesa del’evento più atteso del mese di ottobre con i Campionati Italiani sempre a Lecce). La strada per domenica 21 propone una mezza maratona alla 1° edizione ma certamente carica  di  significato  non  solo  sportivo
La “Mezzamaratona dei 5 Campanili”, alla cui organizzazione è interessata anche la nostra Associazione, tra l’altro si propone di sensibilizzare gli abitanti dei comuni di Taviano, Racale ,Alliste/Felline e Melissano sull’argomento della fusione dei suddetti comuni. La gara, inoltre, è la prima delle quattro mezze maratone inserite nel progetto “… nel Cuore del Salento” che vedrà la classifica finale di società stilata proprio considerando tutte le quattro gare.
L’ultimo fine settimana di settembre propone, per il settore giovanile, il Campionato Provinciale su pista naturalmente a Lecce sabato 27 e domenica 28 mentre, per i master, appuntamento ad Arnesano domenica 28 con la prova di Salento Tour.
PartecipantiAlCiolo.jpg
Partecipanti al Campionato Regionale di Corsa in Montagna

Le gare di Settembre 2014
giovedì 04 Bari 1°giornata Campionati Regionali su pista Ragazzi pista Ragazzi
sabato 6 e domenica 7 Bari Campionato Regionale su pista Cadetti pista Cadetti
giovedì 11 Bari 2°giornata Campionato Regionale su pista Cadetti pista Cadetti
venerdì 12 Lecce Mennea Day pista Giovanili/Assoluti
domenica 14 Castrignano Castrignano dei Greci per l'Unicef strada Assoluti
sabato 13 e domenica 14 Lecce Campionato Regionale Pentathlon Lanci master pista Assoluti
sabato 13 e domenica 14 Bari Campionati Regionali Prove Multiple Ragazzi e Cadetti pista Rag/Cad
giovedì 18 Bari IX Meeting Città di Bari pista Giovanili/Assoluti
domenica 21 Unione Ionica dei Comuni 1° Mezza dei 5 Campanili strada Assoluti
sabato 27 e domenica 28 Lecce Campionati Provinciali cat. gio/All/Jun/Pro/Sen Sm pista Giov/Ass SM
sabato 27 Grottaglie 4° prova Stadion 192 pista Assoluti
domenica 28 Arnesano 12° Strarnesano strada Assoluti

Le gare di Ottobre 2014
domenica 5 Sternatia 1° Corri in Piazza a Sternatia strada Assoluti
sabato 11 e domenica12 Lecce Campionati Italiani estivi Pentathlon Lanci Master pista SM35 e oltre
domenica 12 San Donato Corri a piedi a San Donato strada Assoluti
giovedì 16 Lecce Campionati Provinciali Individuali cat.SM35 e oltre - 1°giornata pista SM35 e oltre
sabato 18 Foggia 5° prova Stadion 192 pista Assoluti
sabato 18 Parabita Maratonina del Salento d'Amare Junior strada Eso/Rag/Cad
domenica 19 Parabita XVI Maratonina del Salento d'Amare strada Assoluti
sabato 25 Lecce Campionati Provinciali Individuali cat.SM35 e oltre - 2°giornata pista SM35 e oltre
domenica 26 Novoli XXI Stracittadina Novolese strada Assoluti
domenica 26 Bari Manifestazione di chiusura attività 2014 pista Gio/Ass
domenica 26 Bari Stadion 192 delle Provincie pista SM35 e oltre

6 ore Lavellese
06 settembre 2014
FrancoMargaritoLavello.jpg
Franco Margarito felice con la medaglia al collo.

Mancano più di due ore al traguardo, sul monitor riesco a leggere di aver percorso 32 giri, ho un attimo di stanchezza, mi fermo ma cammino riesco a fare un buon rifornimento di integratori e riprendo nuovamente a correre sino alla fine. Totale giri percorsi 52 più il tratto esterno per un totale di km 60 e 760 metri. Tra i partecipanti alla sei ore ottengo un buon risultato arrivando 12° assoluto e 3° di categoria SM50. E’ un appuntamento sicuramente da ripetere”.
Per la cronaca al temine delle sei ore i classificati in totale sono 48 tra cui il vincitore, un certo Alberico Di Cecco (vincitore nel 2005 della Maratona di Roma) che riesce a correre un totale di Km. 76,585 mentre tra le donne vince Luisa Zecchino percorrendo 68,145 Km
Una delle tante ultramaratone che ormai crescono sempre di più si è svolta sabato sei settembre scorso; il luogo della gara si trova nella vicina Basilicata ed esattamente a Lavello. La partecipazione in queste manifestazioni non è molto numerosa, ma sicuramente unici e determinati con ognuno un proprio obiettivo da raggiungere che, spesso, non riguarda l’aspetto prettamente sportivo. In questa occasione il rappresentante dell’Atletica Taviano 97 è Franco Margarito, diventato quasi un abitué di queste gare che ha voluto tracciare un breve resoconto dell’esperienza.
“Ore 07.30 si parte. E' sabato mattina del 6 settembre 2014, riesco a convincere mia moglie a seguirmi in questa gara che dura sei ore a Lavello, in provincia di Potenza, laboriosa cittadina della Basilicata, che ospita l'evento giunto alla terza edizione organizzato dalla Podistica “HERMES” di Lavello con in primis l'ultra maratoneta Felice Russo.
Affrontare la sei ore e’ sicuramente una esperienza che ti rimane dentro, una gara diversa che bisogna affrontare soprattutto con la testa, dovendo in questo caso gareggiare su un anello di pista ciclabile lungo 1.055 metri da percorrere quante più volte possibile, con una piccola variante alla terza ora: si esce dalla pista ciclabile posta in periferia del paese per percorrere un tratto nell’interno del centro urbano per un totale tra i vari giri di circa sei km. Si ritorna nuovamente in pista e si affrontano le ore rimaste.
FrancoEVitoLavello.jpg
Franco con Vito Carignani

Nel Cuore del Salento tra Adriatico e Ionio
18-24 agosto 2014
Ingrosso4tappa.jpg Margarito3tappa.jpg
La partecipazione allo scorso anno, nell’edizione 0 della corsa a tappe “Nel cuore del Salento – tra Adriatico e Ionio”, fu condizionata dal noto episodio accaduto durante la Staffetta per Mancaversa, pertanto quest’anno grande era l’attesa, dei nostri atleti, per questa manifestazione. Iscritti, per la partecipazione a tutte le cinque tappe, ne troviamo sette Cristian Calò, Roger Ingrosso, Franco Margarito, Sergio Perchia, Alessandro Pisanello, Luigi Pizzolo e Mirko Previtero, al termine dell'intero circuito in classifica ne risulteranno quattro. Le note positive dell’organizzazione dello scorso anno alla base dell’attesa, la voglia di essere protagonisti di quest’avventura è tanta che sembra essere alla prima partecipazione ad una gara. ..... articolo completo nelle news
Pisanello4tappa.jpg Previtero3tappa.jpg

Staffetta per Mancaversa

seconda prova del progetto "Trofeo Provinciale di Staffette"

Mancaversa 17 agosto 2014

Un altro bel pomeriggio di sport organizzato dalla nostra Associazione, si è svolto a Mancaversa domenica scorsa. Contorno della gara podistica, sono state tutte le persone che erano in spiaggia a godersi l’estate 2014 e che appena visto il momento sportivo hanno partecipato incitando i staffettisti a dare il meglio. Manifestazione spettacolare anche per il tipo di gara, corsa a staffette con il cambio di atleti ogni 1.500 metri.
L’Atletica Taviano 97 partecipava con quattro staffette, una maschile composta da Loffredo Grezio, Roger Ingrosso, Luigi Pizzolo e Gianluca Giussani. Alla femminile le partecipanti sono state Sabrina Santantonio, Barbara Mancino e Indiana Watkins (ragazza australiana che trascorre le sue vacanze a Mancaversa e si allena costantemente con noi ed è stata adottata dall’Associazione per l’occasione). Tra le miste sono state due le squadre presenti, una composta da Franco Margarito, Sofia Conte e Sergio Perchia e l’altra formata da Lorenzo Ria, Elena Conte e Alessandro Pisanello. Buone le impressioni di queste squadre, soprattutto con la vittoria della gara sia per la staffetta delle ragazze che per quella mista composta da Margarito, Conte e Perchia.
La nota stampa nelle news ……
ArticoloGazzettaManSan.jpg
Anche la Gazzetta parla dell'evento, esaltando le nostre ragazze 
 VincitriciStaffettaFemminile.jpg
La squadra femminile vincitrice della gara
 VincitoriStaffettaMista.jpg
I vincitori della squadra mista

1sede.jpg
Piazza Lombardo Radice, 2
Taviano
  2sede.jpg
Inaugurazione sede
Alcune istantanee della serata di apertuta delle sede dell'Atletica Taviano 97. Un altro importante traguardo raggiunto dall'Associazione, quale gruppo di riferimento al fine della continua crescita, propaganda e diffusione dell'atletica leggera nel nostro territorio.
3sede.jpg   4sede.jpg

12° ColleMar-athon - Fano 4 maggio 2014
 ColleMarathon.jpg
Dopo lo scorso anno, arriva la conferma del titolo di Campione Italiano Geometri di maratona nella cat. SM50 per il nostro Franco Margarito. Ottima la sua prova che dimostra l’attraversamento di un periodo di buona forma per il nostro atleta che ha corso su ritmi al limite del personale. Sono solo 30 secondi quelli che mancavano per suggellare questa vittoria con il primato, sicuramente la voglia di correre di Franco lo porterà a ritentare quanto prima. Chiude la sua gara con il tempo di tutto rispetto in 3h34’50”. COMPLIMENTI
Campione Italiano Geometri di Maratona
MargaritoFano.jpg
Franco Margarito 
 
Classifica Sociale 2014

  Atleta Cat. Punti
Margarito Franco SM50 425
Ingrosso Roger.jpg Ingrosso Roger SM40 333
MirkoPrevitero.jpg Previtero Mirko SM40 313
Alessandro Pisanello.jpg Pisanello Alessandro SM40 228
  Pizzolo Luigi SM40 210
       

Agosto si chiude con una manifestazione non usuale per il nostro territorio, la corsa in montagna. Il fascino del percorso ricavato in località "Ciolo", da coloro che sono i protagonisti anche a livello nazionale della corsa in montagna, con Luca Scarcia in primis, ha permesso lo svolgimento del campionato regionale di questa specialità. Non dimentichiamo anche le bellezze del territorio salentino, che abbiamo potuto vedere durante la precedente settimana con la corsa a tappe che diventa ormai un appuntamento fisso dell'estate salentina. Un agosto quindi di attività agonistica alla quale non si sono sottratti i nostri portacolori. Conferma delle posizioni in classifica sociale con la sola novità dell'inserimento al 5° posto di Luigi Pizzolo.
Classifica Sociale Salento Tour 2014
1°gruppo
  Atleta Cat. Punti
Margarito Franco SM50 220 
 Alessandro Pisanello.jpg Pisanello Alessandro SM40 141
Ingrosso Roger.jpg Ingrosso Roger SM40 85

2°gruppo
  Atleta Cat. Punti
Ria Lorenzo SM60 97
  Giussani Gianluca SM35 16
Cristian Calo.jpg Calò Cristian SM 6

3°gruppo

  Atleta Cat. Punti
Antonio Cocchiero.jpg Cocchiero Antonio SM75 132
ElenaConte.jpg Conte Elena SF 58
Sofia Conte.jpg Conte Sofia SF 54

Taviano Ten Run - 29 settembre 2013

Tav 4.jpg

Si conclude nel migliore dei modi l’attività organizzata dall’Atletica Taviano 97 in questo 2013. Dopo l’impegni della “Staffetta per Mancaversa” del 18 agosto scorso, la collaborazione con il C.P. della Fidal per la 5° tappa del “Nel Cuore del Salento” e con la Fidas di Racale con la “Corri e suda a Torresuda” ecco chiudere con 500 atleti di corsa per la “Taviano Ten Run” giunta alla 3° edizione. Un interessante prologo si è avuto il giorno prima, sabato 28 settembre, con l’incontro “Muoversi è Benessere”; tre specialisti hanno fornito informazioni utili al fine di uno svolgimento nel migliore dei modi della nostra passione: la corsa. Peccato per la limitata presenza, ma le informazioni sono state molto apprezzate dai partecipanti, sia da chi è un neofita della corsa sia dai più esperti.
Domenica 29 il ritrovo al Parco Ricchello pronti per accogliere i podisti che arrivano anche molto presto, soprattutto chi intende svolgere il classico allenamento lungo, in previsione delle maratone o mezze maratone che si terranno nei prossimi mesi. Non è proprio la giornata ideale per fare tempi, c’è un po’ di vento, che in alcuni tratti del percorso è veramente fastidioso e soprattutto c’è caldo umido non piacevole per correre, al termine i tempi di tutti gli atleti risultano superiori alla loro media.
Gli ultimi controlli per garantire la chiusura del percorso al fine della sicurezza degli atleti partecipanti e puntuale lo start alle 09.30; qualche variazione sul  percorso,  rispetto
allo scorso anno, per far passare gli atleti sul Corso Vittorio Emanuele II e poi la lunga Via Corsica seguita da Via Matino portando gli atleti dopo 3Km fuori dal centro abitato. Il gruppo si allunga, prende subito la testa della gara Luca Scarcia dell’Atletica Capo di Leuca mentre in coda quest’anno troviamo un gruppetto di amici del Fitwalking (termine inglese che significa “camminare per la forma fisica”; è una forma di praticare il cammino che ne evidenzia tutte le potenzialità e va oltre il semplice camminare diventando attività motorio-sportiva). Un giro di poco meno di 5km per rientrare in paese e percorrere gli ultimi due km con l’incitamento dei tanti tavianesi che applaudivano al passaggio del cordone degli atleti. Un bel colpo d’occhio il serpentone su via P.ssa Giovanna e via Corsica, quasi un km di strada interamente pieno di atleti, l’ultimo allungo con l’arrivo al Parco Ricchello e il meritato ristoro finale per riprendersi dalla fatica
Conclude con la vittoria Luca Scarcia seguito da Cristian Bergamo (CUS Lecce) e da Redouane Marsali anche lui dell’Atletica Capo di Leuca. Tra le donne il podio è formato da Luana Boellis (Atletica Gallipoli), seconda Daniela Hajnal e terza Manola Ponzetta entrambe dell’Atletica Capo di Leuca. La premiazione diversa dal solito vede salire sul palco i primi di tutte le categorie, maschili e femminili, e poi i primi trenta in assoluto indipendentemente dalle categorie di appartenenza (per le donne le prime 10). In questo modo diversi volti nuovi ricevono il meritato premio per l’impegno nella “Taviano Ten Run”. Nella classifica finale troviamo 429 arrivati.

Tav 15.jpg

L’Atletica Taviano 97 è presente con 15 atleti, dei quali il primo al traguardo è Franco Margarito che ferma il crono a 41’48”, arrivano insieme il trio formato da Mirko Previtero, Gilberto Cazzato e Enzo Bagno con il tempo di 45’53”, poco meno di un minuto e chiude anche Luigi Pizzolo 46’47”, segue Roger Ingrosso 47’22” e poi Loffredo Grezio 48’16. Alla sua prima gara con la maglia della società per Lorenzo Ferrarese che completa il percorso in 48’25”, in coppia invece l’arrivo di Lorenzo Ria e Sofia Conte con il tempo di 52’42”. Anche per Barbara Mancino è la prima esperienza ufficiale con l’Atletica Taviano 97, il suo tempo è 54’36”; ancora atleti in arrivo e troviamo Alberto Sales 55’16. In giornata non proprio positiva c’è Elena Conte che chiude in 56’20”, seguita da Tonino Cocchiero 56’44 primo nella sua categoria la MM75 e poi Sabrina Santantonio 1h04’01”.
Grande la soddisfazione al termine, da parte degli organizzatori ed in particolare di chi ha curato tutta la manifestazione, Alessandro Pisanello, si sprecano i complimenti degli atleti partecipanti per un’organizzazione che, ormai collaudata, ha proposto lo svolgimento di una bella giornata di sport non solo per gli atleti ma anche per tutti coloro che hanno assistito all’evento, una festa quindi per Taviano.
Nel seguente allegato i nomi di tutti i vincitori: file2013/ElencoPremiati2013.pdf

ManifestoIncontro.jpg

Incontro sul tema:
Muoversi è Benessere

A completamento delle iniziative volte al raggiungimento degli obiettivi dell'Associazione, un importante tassello è l'incontro che si svolgerà sabato 28 settembre con inizio alle ore 17.30 presso il Palazzo Marchesale a Taviano. All'incontro si toccheranno diverse tematiche con il dott. Sandro Manca responsabile medicina dello sport a San Pietro Vernotico, con la dott.a Lorena Tondi biologa, nutrizionista e con il dott. Luigi Liotta dirigente medico U.O.C. chirurgia pediatrica di Casarano e Istruttore I.R.C..

 

CORRERE ... per i benefici che si possono ottenere

“Grazie a voi per quello che avete fatto.... senza di voi non sarei qui .... se non ci fosse stata la gara probabilmente il mio problema sarebbe scoppiato in luogo anonimo e con risultati certamente diversi .... grazie a tutti gli amici dell'Atletica Taviano”
Questi spazi, nelle altre occasioni, sono stati dedicati al resoconto delle varie manifestazioni agonistiche alle quali partecipano i nostri atleti. Il racconto del viaggio, in occasione di gare fuori dalla nostra Regione o anche fuori dai confini nazionali, e delle emozioni vissute durante la gara stessa, le bellezze dei vari percorsi con le sensazioni e le impressioni dei singoli atleti, il vincitore a livello individuale maschile e femminile e la squadra che si è affermata su tutte le altre, i tempi ottenuti dai nostri atleti e la conseguente classifica sociale interna all’Atletica Taviano 97, sono tutte informazioni che oggi non ci interessano!!!
Domenica 18, nel pomeriggio, sul lungomare Ionico a Mancaversa si è svolta la “Staffetta per Mancaversa”, una manifestazione sportiva inserita nel programma estivo che si svolge nella marina di Taviano e organizzata proprio dall’Atletica Taviano 97, tecnicamente si tratta di una gara podistica a squadre composte da 4 atleti, nella quale ognuno doveva percorre due giri di un percorso di 750mt. La nostra partecipazione avveniva con la presentazione alla partenza di ben quattro squadre (due maschili, una femminile ed una mista), nelle intenzioni un altro momento sportivo lieto e di diffusione della pratica della corsa.
Purtroppo non è stato proprio così, alcuni momenti veramente critici ci hanno visto direttamente impegnati, quando, dopo aver ultimato la sua frazione il nostro amico e associato Salvatore si è accasciato per un malore. L’intervento immediato del personale sanitario presente, ma soprattutto, per l’instancabile lavoro svolto da parte di un altro nostro amico e associato Loffredo, ci hanno fatto evitare un tragico epilogo della situazione. L’episodio mi induce a fare una riflessione.
Negli ultimi anni è cresciuto notevolmente il numero di persone che si dedicano nella pratica di attività sportive, i benefici fisici sono tanti e la corsa è la specialità più naturale e più economica. Il tutto però è necessario che sia svolto in totale sicurezza. Il primo passo, deve essere quello di sottoporsi a visita medico sportiva per accertare l’idoneità alla pratica ma questo non basta; è necessario usare anche tanto buon senso in merito agli obiettivi e modi per raggiungerli. Le esigenze e le risposte fisiche sono diverse tra un giovane atleta e coloro che una volta venivano chiamati e considerati i corridori della domenica. Gli atleti sono seguiti da una struttura composta da validi e titolati tecnici, da professionisti che curano vari aspetti, dall’alimentazione a quello psicologico, dal corretto gesto atletico alla programmazione dei giusti tempi di allenamento e di recupero fisico, ecc. ecc. ecc. Gli altri in genere sono autodidatti o, ancor peggio, si affidano a persone senza nessuna qualifica. Il corridore che si avvicina alla pratica sportiva quando ha già una certa età, con l’intenzione di perdere qualche chilo di troppo e che forse da giovane non ha mai fatto attività, deve necessariamente ricordare che lo fa per migliorare il proprio stile di vita, per star bene, per poter salire una rampa di scale senza affanno, per scaricare lo stress a cui il lavoro e la vita di tutti i giorni ci sottopone. Non ci sono controindicazioni in base all’età ma naturalmente la fatica va anche svolta in considerazione dell’età e delle proprie capacità senza voler strafare.
E’ solo un piccolo accorgimento ma essenziale per ricavare solo benefici dall’attività sportiva ed evitare momenti di potenziale rischio per la nostra salute.
Forza e auguri a Salvatore e buona corsa a tutti.


news.gifLe 5 Ultime Notizie

2014/FrancoMargaritoLavello.jpg6 ore Lavellese - da Atletica Taviano 97 09/09/2014 - 20:13

6 ore Lavellese
Una delle tante ultramaratone che ormai crescono sempre di più si è svolta sabato sei settembre scorso; il luogo della gara si trova nella vicina Basilicata ed esattamente a Lavello. La partecipazione in queste manifestazioni non è molto numerosa, ma sicuramente unici e determinati con ognuno un proprio obiettivo da raggiungere che, spesso, non riguarda l’aspetto prettamente sportivo. In questa occasione il rappresentante dell’Atletica Taviano 97 è Franco Margarito, diventato quasi un abitué di queste gare che ha voluto tracciare un breve resoconto dell’esperienza.
“Ore 07.30 si parte. E' sabato mattina del 6 settembre 2014, riesco a convincere mia moglie a seguirmi in questa gara che dura sei ore a Lavello, in provincia di Potenza, laboriosa cittadina della Basilicata, che ospita l'evento giunto alla terza edizione organizzato dalla Podistica “HERMES” di Lavello con in primis l'ultra maratoneta Felice Russo.
Affrontare la sei ore e’ sicuramente una esperienza che ti rimane dentro, una gara diversa che bisogna affrontare soprattutto con la testa, dovendo in questo caso gareggiare su un anello di pista ciclabile lungo 1.055 metri da percorrere quante più volte possibile, con una piccola variante alla terza ora: si esce dalla pista ciclabile posta in periferia del paese per percorrere un tratto nell’interno del centro urbano per un totale tra i vari giri di circa sei km. Si ritorna nuovamente in pista e si affrontano le ore rimaste. Mancano più di due ore al traguardo, sul monitor riesco a leggere di aver percorso 32 giri, ho un attimo di stanchezza, mi fermo ma cammino riesco a fare un buon rifornimento di integratori e riprendo nuovamente a correre sino alla fine. Totale giri percorsi 52 più il tratto esterno per un totale di km 60 e 760 metri. Tra i partecipanti alla sei ore ottengo un buon risultato arrivando 12° assoluto e 3° di categoria SM50. E’ un appuntamento sicuramente da ripetere”.
Per la cronaca al temine delle sei ore i classificati in totale sono 48 tra cui il vincitore, un certo Alberico Di Cecco (vincitore nel 2005 della Maratona di Roma) che riesce a correre un totale di Km. 76,585 mentre tra le donne vince Luisa Zecchino percorrendo 68,145 Km.

Settembre 2014 - da Atletica Taviano 97 05/09/2014 - 17:45

Settembre 2014
Agosto, se guardiamo alle condizioni meteo, potremmo dire di non aver avuto una bella estate; per quanto riguarda, invece, l’attività agonistica il risultato è più che positivo: 700 persone alla Stacittadina di Muro Leccese, con una organizzazione impeccabile, sono un buon biglietto da visita per i turisti che ammirano non solo le bellezze naturalistiche, artistiche e culturali del nostro territorio. Solo qualche giorno dopo, un appuntamento infrasettimanale a Neviano che fa la prova per una delle tappe del circuito “nel Cuore del Salento tra adriatico e Ionio” che partirà proprio dall’Oratorio, la domenica poi a Casalabate e, nel cuore dell’estate, prima la “Staffetta per Mancaversa” poi la corsa tappe per chiudere infine con il Campionato Regionale di corsa in montagna in località Ciolo a Gagliano del Capo.
A settembre importanti appuntamenti con la pista, inizia subito martedì 2 a Lecce con una gara del progetto Iron-Boy & Iron-Girl per i giovani e Grand Prix per tutti gli altri. Poi le categorie dei Ragazzi e Cadetti svolgeranno a Bari il campionato regionale, mentre venerdì 12 sempre a Lecce l’appuntamento con i metri 200 del “Mennea Day” in ricordo del compianto campione Pietro Mennea. Domenica 14 a Castrignano dei Greci l’appuntamento solidale dell’Amatori Castrignano con la manifestazione che devolve l’intero ricavato all’Unicef. Nello stesso fine settimana, sabato 13 e domenica 14, gli specialisti del Pentathlon Lanci presso la pista di Lecce gareggiamo per il titolo regionale master (una prova importante in attesa del’evento più atteso del mese di ottobre con i Campionati Italiani sempre a Lecce). La strada per domenica 21 propone una mezza maratona alla 1° edizione ma certamente carica di significato non solo sportivo. La “Mezzamaratona dei 5 Campanili”, alla cui organizzazione è interessata anche la nostra Associazione, tra l’altro si propone di sensibilizzare gli abitanti dei comuni di Taviano, Racale ,Alliste/Felline e Melissano sull’argomento della fusione dei suddetti comuni. La gara, inoltre, è la prima delle quattro mezze maratone inserite nel progetto “… nel Cuore del Salento” che vedrà la classifica finale di società stilata proprio considerando tutte le quattro gare.
L’ultimo fine settimana di settembre propone, per il settore giovanile, il Campionato Provinciale su pista naturalmente a Lecce sabato 27 e domenica 28 mentre, per i master, appuntamento ad Arnesano domenica 28 con la prova di Salento Tour.

Nel Cuore del Salento tra Adriatico e Ionio - da Sergio Perchia 01/09/2014 - 10:00

Nel Cuore del Salento tra Adriatico e Ionio - 18/24 agosto 2014
La partecipazione allo scorso anno, nell’edizione 0 della corsa a tappe “Nel cuore del Salento – tra Adriatico e Ionio”, fu condizionata dal noto episodio accaduto durante la Staffetta per Mancaversa, pertanto quest’anno grande era l’attesa, dei nostri atleti, per questa manifestazione. Iscritti, per la partecipazione a tutte le cinque tappe, ne troviamo sette Cristian Calò, Roger Ingrosso, Franco Margarito, Sergio Perchia, Alessandro Pisanello, Luigi Pizzolo e Mirko Previtero. Le note positive dell’organizzazione dello scorso anno alla base dell’attesa, la voglia di essere protagonisti di quest’avventura è tanta che sembra essere alla prima partecipazione ad una gara. Finalmente arriva il lunedì e si parte alla volta di Muro Leccese dove l’organizzazione ha predisposto il servizio navetta che ci accompagna a Palmariggi alla partenza. Nel complesso siamo circa 150, alle 18.30 parte l’avventura e oltre al il fascino di una particolare corsa a tappe, l’obiettivo di qualcuno dei nostri, è anche rientrare tra i premiati, che saranno i primi 30 in assoluto e poi il primo di ogni categoria. 1° tappa pianeggiante, il passaggio nel centro botanico “La Cutura” è la prima particolarità di questo giro a tappe, con il sottobosco che mitica il caldo si possono osservare imponenti piante secolari e le piante grasse presenti nelle serre che costeggiamo con il percorso. Naturalmente la nostra preoccupazione è quella di dosare le forze, pensando che domani ci sarà l’altra tappa, ma soprattutto che saranno cinque giorni impegnativi con momenti molto più faticosi. Il primo di noi e Alessandro Pisanello con 35’03 di gara, in classifica risulta al 35° posto, seguito a soli 10” da Franco Margarito, che è 40° in assoluto ma primo della categoria M50 dopo i primi trenta atleti. Segue dopo altri 40” Luigi Pizzolo e con un tempo di 36’25 chiude la sua fatica Roger Ingrosso, Mirko Previtero un po’ più tranquillo ferma il cronometro a 38’43 e poi Cristian Calò in 42’25 e infine con 42’48 arriva Sergio Perchia.
Martedì 19 agosto, 2° tappa con partenza da Castrignano dei Greci nel Parco Pozzelle e arrivo a Corigliano d’Otranto. Ultimo tratto nelle viuzze tortuose del centro storico con arrivo caratteristico nel fossato del Castello de Monti, seconda particolarità del giro. Ancora Alessandro Pisanello il migliore dei nostri con 33’32 che gli permette di salire al 31° posto e quindi come primo della M40 tra i probabili premiati. Dopo un minuto, esattamente con un tempo di 34’36 arriva Roger Ingrosso superando Franco Margarito che chiude con 35’07 dimostrando un certo affaticamento arretrando di qualche posizione ma riuscendo a mantenere ancora la 1° di categoria M50. Dopo 10” arriva Loffredo Grezio, partecipazione a questa singola tappa, seguito da Mirko Previtero e Luigi Pizzolo, anche lui al traguardo già dimostra un certo affaticamento. Chiudono Cristian Calò in 40’44 e Sergio Perchia in 41’01.
La giornata di riposo sicuramente è utile a tutti, anche perché giovedì la 3° tappa è la più insidiosa delle cinque. Continui saliscendi, alternati a sterrato e a tratti di percorso sviluppato nei campi di secolari ulivi sono la particolarità di questa tappa che arriva nel Castello Baronale di Collepasso. Assente alla partenza per impegni di lavoro Cristian Calò, sono solo 40’ netti per l’arrivo del primo dei nostri che risulta Alessandro Pisanello (ancora lui e in questo modo guadagna un’altra posizione, rientrando tra i primi trenta atleti in classifica). Secondo e Roger Ingrosso in 42’29 seguito a 4” da Franco Margarito, che anche per oggi riesce a mantenere la prima posizione di categoria, tallonato a 6 secondi da Sergio Campi atleta della Grecia Salentina Martano. Mirko Previtero finisce la sua fatica in 44’02, Luigi Pizzolo 45’09 e Sergio Perchia 52’56 notevolmente affaticato da questa tappa che ha messo a dura prova gli atleti. Qualcuno decide di concludere la fatica, ma chi rimane in gara inizia a sentire sensazioni del tutto particolari. Forse il peggio è passato!
Ulteriore giorno di riposo, per poi riprendere con l’ultimo sforzo, due tappe non proprio difficili ma la stanchezza nelle gambe si sente, pertanto i ritmi sono leggermente inferiori. Ai nastri di partenza della 4° tappa, a Parabita, non c’è Sergio Perchia (la fatica delle prime tre tappe non è stata recuperata) e per impegni di lavoro manca anche Luigi Pizzolo. I primi due km in leggera salita per giungere al punto più alto dell’intero circuito e vedere in lontananza la meta finale: il mar Ionio. Leggermente ondulato il resto del percorso ma comunque in continua discesa sino al Parco di Montegrappa a Tuglie. Alessandro Pisanello risulta sempre essere il migliore con un tempo di quasi 41’ e confermo del 30° posto in classifica, secondo sempre Roger Ingrosso in 43’21, poi Mirko Previtero in 45’52 seguito da Franco Margarito in 48’49, un crollo che lo porta al 50° posto nella classifica generale e perde anche il 1° posto di categoria. Rientro in questa tappa di Cristian Calò che chiude in 53’53.
Il percorso della 5° tappa si preannuncia veloce, per noi l’impegno diretto dell’organizzazione con la gestione del percorso a garantire un buon sviluppo della manifestazione e soprattutto la sicurezza dei partecipanti e la cura dei ristori. Da Taviano una piccola salita a metà percorso e poi in discesa fino a gustare il tramonto del mar Ionio a Tore Suda. La gara diventa quindi una passerella per coloro che sono al comando della corsa, ma per molti è ancora battaglia, soprattutto per chi deve difendere le posizioni utili per essere premiati. E’ il caso di Alessandro Pisanello che con 38’00 riesce a mantenere la 30° posizione. Dieci posizioni più in basso, la 40° è occupata da Roger Ingrosso che questa tappa la chiude in 40’41. Gli altri che sono riusciti a fare tutte le cinque tappe sono Franco Margarito con 44’03 nell’ultima tappa finisce al 52° posto e Mirko Previtero (il tempo dell’ultima 42’08) nella classifica finale si piazza al 56° posto. Nella tappa finale presenti anche Loffredo Grezio, Luigi Pizzolo, Lorenzo Ria, Marco Marino e Gianni Coronese. Per la cronaca i vincitori del giro a tappe sono stati Giuseppe Piccirillo della Tre Casali San Cesario e al femminile Liliana Gentile della Body Angel di Manduria (Ta).
Iniziativa di successo, sensazioni particolari per chi riesce ad arrivare al termine della settimana e pertanto il prossimo anno preparazione adeguata al fine di poter partecipare in numero maggiore rispetto ai 4 moschettieri di quest’anno.

Staffetta per Mancaversa 2014 - da Sergio Perchia 19/08/2014 - 10:29

Staffetta per Mancaversa 2014
Domenica 17 agosto, proprio nel bel mezzo dell’estate 2014, sul lungomare Jonico a Mancaversa la marina di Taviano, si svolge la 2° edizione della “Staffetta per Mancaversa”, gara podistica in cui ogni atleta percorre 1.500mt, le squadre maschili sono composte da quattro atleti mentre le femminili o quelle miste sono solo in tre. Ultimati i preparativi sulla partenza, chiuso il traffico sulle strade interessate, alle 19.00 in perfetto orario il primo staffettista di ogni squadra (in totale sono undici) è sulla linea di partenza ed il giudice della Fidal di Lecce dà lo start alla gara. Il percorso di 750mt deve essere ripetuto due volte da ognuno.
In genere le gare di questo tipo sono svolte in pista, ma anche in questo modo l’obiettivo della propaganda, diffusione e crescita dell’atletica leggera viene raggiunto, inoltre si fa vedere, ai spettatori presenti, una manifestazione spettacolare, coinvolgente. Partecipazione qualificata nel 2014 con atleti di buon livello tecnico, tra tutti ricordiamo Luca Scarcia (Atletica Capo di Leuca), campione italiano di corsa in montagna sia nel 2013 che nel 2014. Cristian Bergamo (CUS Lecce) giunto 2° ai campionati italiani di maratona svolti a Milano ad inizio 2014 con un tempo di 2h35’. Giuseppe Piccirillo valido atleta della Tre Casali San Cesario con un tempo sulla maratona di 2h39’.
Già al primo passaggio la squadra del CUS Lecce è in testa con alcuni metri di distanza dagli altri. Nel secondo giro il rappresentante del CUS, Diego Friolo, aveva allungato ancora ed effettua tranquillamente il primo cambio. L’Atletica Capo di Leuca come secondo staffettista mette in campo il campione italiano di corsa in montagna Luca Scarcia. Anche la Tre Casali San Cesario in questa frazione fa correre un promessa del podismo Nfamara Njie. Infatti le due società recuperano la distanza con il CUS Lecce e si presentano insieme al cambio. I successivi 1.500mt servono all’Atletica Capo di Leuca ad allungare e prendere qualche metro di distanza sulla Tre Casali seguita subito dopo dal Cus Lecce. Sarà questa poi la classifica finale con l’Atletica Capo di Leuca che ripete quindi il successo dello scorso anno.
Al femminile unica squadra partecipante è composta da Sabrina Santantonio, Barbara Mancino entrambe dell’Atletica Taviano 97 e da una valida rappresentante australiana che, in ferie nella nostra marina, si associa a questa squadra. Sono quattro invece le società miste che partecipano alla gara e la spunta l’Atletica Taviano 97 con la squadra composta da Franco Margarito, Sofia Conte e Sergio Perchia.
La manifestazione era utile anche ad assegnare il titolo provinciale di staffette e la classifica stilata combinando le due prove, questa di Mancaversa e quella che si è svolta lo scorso 21 giugno a Salice Salentino ha visto premiare come vincitrice tra gli uomini la Tre Casali San Cesario seguita dal CUS Lecce. Tra le donne nessuna squadra a partecipato ad entrambe le prove, mentre anche tra le squadre miste ha avuto la meglio la Tre Casali.

Agosto 2014 - da Atletica Taviano 97 12/08/2014 - 09:06

Agosto 2014
Come sempre sono tante le manifestazioni durante il periodo estivo che animano i vari paesi della provincia e soprattutto le marine. Scorrendo le classifiche delle varie gare notiamo diversi atleti di società non della regione, in pratica i tanti turisti che trascorrono le loro vacanze nel salento e che continuano anche la loro attività sportiva. Si parte con l’immancabile classica di inizio agosto a Muro Leccese domenica 3 con la “X Stracittadina del Borgo”, inserita anche quest’anno nel circuito del “Salento Tour”; mercoledì 6 a Neviano con una delle più vecchie manifestazioni podistiche della provincia la “30° Marcialonga Nevianese” e poi domenica 10 per la prima volta a Casalabate con la “Corri tra le masserie del nord salento”, La chiusura della settimana di ferragosto, a Mancaversa, domenica 17 con la “Staffetta per Mancaversa”. L’impegno organizzativo che ci vedrà protagonisti, sul lungomare Jonico completerà il “Trofeo provinciale di staffette” con la classifica che in abbinamento alla prima prova svolta a Salice Salentino definirà le squadre più forti in provincia nella specialità 4x1500mt. Una domenica quindi sulla corta distanza che aprirà all’impegno più prolungato della settimana della corsa a tappe che porterà gli atleti dal versante Adriatico a quello Ionico in 5 tappe attraverso il Cuore del Salento. Percorsi suggestivi che si svilupperanno lunedì 18 con la partenza da Palmariggi e arrivo a Muro Leccese passando nell’interno dell’orto botanico “La Cutura”, martedì 19 si parte da Castrignano dei Greci e arrivo nel caratteristico Castello de’ Monti a Corigliano d’Otranto, giovedì 21 si parte da Neviano e altro arrivo caratteristico nel Cortile del Palazzo Baronale a Collepasso, sabato 23 forse la tappa più impegnativa da Parabita a Tuglie (arrivo sul noto Parco Montegrappa) e la chiusura la domenica 24 da Taviano sino alla rinnovata zona della Torre a Torre Suda la marina di Racale.


Calendario
News dalla rete
Ricerca



Sondaggio
Ritieni adeguate le premiazioni delle gare provinciali?
 
Si
Solo in alcune gare
No
Risultati
Allenamenti
Scopri il tuo ritmo nella gara appena conclusa cliccando sul link: Calcoloritmo.xls
________________
X iniziare ad allenarsi: Programma per iniziare.pdf
________________
Siamo su Facebook
^ Su ^