Frase del giorno:  “L’uomo che sa portare il suo sforzo oltre la soglia del dolore è quello che vincerà.”   Sir Roger Bannister
home.gifBenvenuto in Atletica Taviano 97


Nel Cuore del Salento dall'Adriatico allo Ionio
Corsa a tappe dal 17 al 23 agosto 2015
PartenzaCorsano.jpg
1°tappa
Certamente affrontare una corsa a tappe non è facile, ma la curiosità di questa esperienza del “Nel Cuore del Salento dall’Adriatico allo Ionio” porta ben sette nostri atleti a iscriversi e partire alla prima tappa che tra l’altro ci presenta un percorso impegnativo che, probabilmente, in pochi si aspettavano.
E’ la 3° edizione di questa iniziativa coordinata dal Comitato Provinciale Fidal di Lecce, lo scenario simile a quello che qualche mese addietro ha ospitato i campionati italiani di corsa in montagna “Il Ciolo”. In questa occasione la partenza nella marina di Novaglie da dove con un suggestivo percorso con lo sfondo dell’Adriatico e attraverso tratturi e viottoli si è saliti sino al piccolo comune di Corsano.
L’impegno nell’organizzare questa manifestazione va oltre l’aspetto propriamente sportivo, vuole anche essere veicolo di promozione del nostro territorio.
La prima tappa all’arrivo siamo in 122 con la vittoria di Antonio Farina della società Tifata Runners Caserta, seguito da Giulian Vadrucci (A.Pol.Dil.Amici Giallorossi Muro Leccese) e terzo il nostrano campione italiano di corsa in montagna Gianluca Scarcia della Atletica Capo di Leuca. Tra le donne il podio e costituito da Alessandra Mallia dell’Alteratletica Locorotondo, seconda giunge Francesca Mele tesserata Club Correre Galatina e terza Marilisa Carrano dell’A.S.D. Amatori Vesuvio.
Le premiazioni, naturalmente si svolgeranno al termine delle cinque tappe e interesserà i primi trenta atleti maschili e le prime dieci donne in classifica indipendentemente dalla categoria. Dal 31° uomo e dalla 11° donna verranno premiati inoltre anche i primi di tutte le categorie presenti.
Al momento in premiazione come 18° nella classifica generale rientra Alessandro Pisanello, ai margini si posizionano Enzo Bagno (40°) e Roger Ingrosso (41°), un po’ più arretrati gli altri, Luigi Pizzolo è 51° e poi Mirko Previtero 76° seguito al 78° posto da Franco Margarito, chiude Sergio Perchia al momento in 108° posizione.
2°tappa
Le fatiche della 1° tappa si sentivano ancora, ma siamo distratti dall’atmosfera magica che solo lo sport sano a contatto con la natura e oggi anche con un pizzico di storia dei luoghi sanno creare.
Il gruppo dei partecipanti a questa seconda tappa cresce per arrivare a poco più di 180 persone. Si continua con il far vedere ai turisti presenti, ma anche a tanti salentini che non conoscono, le bellezze di questo territorio. Il tracciato anche oggi non è dei più facili, buona parte è sterrato e si attraversano luoghi immersi nel verde degli ulivi. La partenza in piazza a Palmariggi con alle spalle la chiesa Madre, ed emozionante risulta anche il passaggio sul Santuario della Madonna di Montevergine, luogo di culto e di preghiera per il territorio, costruito su una grotta Bizantina intorno al 1700. Ancora qualche sentiero all’interno di una rinfrescante (si fa per dire) pineta e poi vedere le prime case di Bagnolo del Salento e con la spinta degli spettatori presenti l’ultimo sforzo per il traguardo. Meritato ristoro dopo il traguardo di questa 2° tappa con rinfrescante anguria (questa si), acqua e i tarallucci all’olio extra vergine
BagnoIngrossoTappe.jpg
di oliva offerti dall’azienda Puglialimentari di Polignano.
Ancora una vittoria per Antonio Farina (Tifata Rinners Caserta) seguito con un ritardo di 20” da Giulian Vadrucci (A.Pol.Dil.Amici Giallorossi Muro Leccese). Al terzo posto ha la meglio Angelo Iademarco (Podistica Avis Campobasso) che supera Gianluca Scarcia (Atletica Capo di Leuca) che riesce però a mantenere per un solo secondo di vantaggio il terzo posto nella classifica generale. Sino alla fine si preannuncia un bel duello. Anche tra le donne seconda vittoria per Alessandra Mallia la salentina tesserata per l’Alteratletica Locorotondo seguita da Mele Francesca (Club Correre Galatina) che consolidano le rispettive posizioni in classifica generale. Terza nella tappa è Maria Mangiullo tesserata ASD Nest Lecce che nella classifica generale si trova quarta, dietro Marilisa Carrano (Amatori Vesuvio) anche in questo caso sarà battaglia sino alla fine.
Per i nostri si conferma Alessandro al 18° posto, mentre salgono qualche posizione Enzo e Roger (35° e 36°) con l’ingresso tra i premiati per Enzo quale primo della categoria M40
PreviteroMargaritoTappe.jpg
3°tappa
Dopo la prima giornata di riposo che è sicuramente servita per riprendere energie possiamo dire che superata anche questa prova, non dovrebbe essere difficile arrivare al traguardo domenica sul mar Ionio. La Neviano-Collepasso è l’unica tappa presente in tutte le tre edizioni del giro, quindi chi ha partecipato gli altri anni conosce il percorso. Certamente meno difficile delle prime due giornate ma, con alcuni strappetti e dislivelli lungo tutti i 9 Km, anche questa non si può sottovalutare. Infatti dopo la partenza, nel gruppo si sente solo il respiro affannoso degli atleti che affrontano subito un breve tratto in salita. Oggi il cielo è nuvoloso, l’aria un po’ più fresca che aiuta gli atleti, e dopo aver lasciato Neviano ecco lo sterrato che riporta i partecipanti a contatto con la natura, e lo spettacolo continua.
A Collepasso l’arrivo si svolge nell’atrio del Castello Baronale con solito e classico ristoro a base di acqua, anguria e tarallucci all’olio extra vergine di oliva con gli atleti che hanno dimostrato di gradire già nelle precedenti occasioni.
La soddisfazione è palpabile, si inizia ha prendere coscienza della prova, certamente non facile, alla quale si partecipa. Lo si può sentire anche dalle interviste che vengono fatte agli atleti dalla troupe di Rete Capri e dai cronisti di podistidoc.it che, informati dell’evento, hanno deciso di seguire il giro e raccontarne tutti i risvolti, sportivi e non. La penna di Marilisa Carrano, che è anche podista e partecipante a queste gare proprio per raccontare dall’interno le emozioni, unita a quella di Aldo Cavuoto sono certamente un importante tassello per l’obiettivo di questa iniziativa, del C.P. Fidal di Lecce guidato da Sergio Perchia, che oltre aspetto prettamente agonistico della corsa vuole anche essere un momento di promozione del territorio salentino.
La cronaca della terza tappa vede ancora vincitore Antonio Farina (Tifata Runners Caserta) e secondo Giulian Vadrucci (A.Pol.Dil.Amici Giallorossi Muro Leccese) e sono tre su tre. Più incerta la terza posizione, oggi appannaggio di Angelo Iademarco (Podistica Avis Campobasso) che a questo punto guadagna anche la terza posizione nella classifica generale.
Anche tra le donne ancora una vittoria per Alessandra Mallia dell’Alteratletica Locorotondo seguita da Mele Francesca (Club Correre Galatina) e possiamo dire, a meno che di eventi imprevisti, che sarà questa la classifica finale. Resta combattuta invece la terza posizione con Maria Mangiullo tesserata ASD Nest Lecce che guadagna ancora qualche secondo sulla quarta Marilisa Carrano (Amatori Vesuvio).
Perde una posizione Alessandro passando alla 19° (ma niente di preoccupante), mentre consolidano gli altri Enzo 35° (sempre tra i probabili premiati), Roger 36°, Luigi 50°, Mirko 68°, Franco 71° e Sergio 90°.
PizzoloTappe.jpg
4°tappa
Prima della passerella finale, un po’ di preoccupazione per questa quarta tappa che da Tuglie, zona Montegrappa, portava a Parabita. Un percorso diviso a metà tra una lieve ma costante salita all’inizio e poi una lieve ma costante discesa sino all’arrivo. Pertanto si e cercato di recuperare tutte le ultime energie fisiche per poter superare anche questo scoglio.
La vittoria di tappa tocca oggi a Giulian Vadrucci (A.Pol.Dil.Amici Giallorossi Muro Leccese) con Antonio Farina (Tifata Runners Caserta) secondo ma ormai certo della vittoria finale del circuito con i suoi due minuti di vantaggio. Il terzo posto della tappa al campione italiano di corsa in montagna, Gianluca Scarcia (Atletica Capo di Leuca) che si riprende con forza anche il terzo posto nella classifica generale.
 
Tra le donne Alessandra Mallia (Alteratletica Locorotondo) non fa sconti e sono quattro vittorie su quattro gare. Seconda sempre Francesca Mele (Club Correre Galatina) e terza Fabiola Parlati della Podistica Parabita. Nella classifica generale le posizioni sono ormai consolidate con Mallia, Mele e Maria Mangiullo (ASD Nest Lecce).
Nessuna variazione anche nella classifica che interessa i nostri atleti che imperterriti (e se vogliamo anche con sorpresa per qualcuno che pensava di non farcela) continuano tutti e sette quest’avventura.
5°tappa
L’ultima tappa in genere è una passerella, le posizioni in classifica sono ormai delineate quasi tutte e anche la stanchezza dei giorni precedenti si fa sentire. Alla partenza di Salve, pertanto, si nota in particolare l’entusiasmo della partecipazione a questo evento.
Anche questo percorso è piaciuto molto, all’altezza dei precedenti giorni, dopo un breve passaggio nel centro abitato di Salve si esce in direzione mar Ionio, non può mancare il momento impegnativo di una leggera salita che permette di superare la collina per poi in totale discesa chiudere l’edizione 2015 del “Nel Cuore del Salento dall’Adriatico allo Ionio”.
Il podio della tappa in pratica coincide con il podio della classifica generale, Antonio Farina (Tifata Runners Caserta) guadagna i meritati applausi all’arrivo vincendo e confermandosi atleta di alto livello tecnico. Segue a circa 10 secondi Giulian Vadrucci l’atleta della A.Pol.Dil.Amici Giallorossi Muro Leccese tra i migliori corridori salentini e sempre molto presente nelle gare che si svolgono sul nostro territorio. Ancora qualche secondo e taglia il traguardo anche un altro bravo atleta nostrano, il campione italiano di corsa in montagna Gianluca Scarcia (Atletica Capo di Leuca).
IngrossoTappe.jpg
Al femminile quinta vittoria di tappa per Alessandra Mallia la salentina tesserata   Alteratletica Locorotondo   che ha lasciato poco spazio alle altre in questa edizione della corsa a tappe. Al termine è più di 10 minuti il ritardo della seconda in classifica generale e anche della tappa Francesca Mele (Club Correre Galatina).   Terza   si   conferma Maria Mangiullo ASD Nest.
Vengono premiati i primi trenta della classifica generale e tra questi rientra Alessandro Pisanello con il 19° posto in classifica. Dopo i primi trenta il regolamento prevede la premiazione per il primo di ogni categoria presente e in questo caso rientra Enzo Bagno come 1° della cat. M40 che per pochi secondi mantiene la sua 35° posizione davanti a Roger Ingrosso 36°. Soddisfatti anche Luigi Pizzolo che chiude 49° in classifica e poi Mirko Previtero al 65°. Purtroppo qualche piccolo problema per Franco Margarito che resta un po’ sotto tono classificandosi al 68° posto. Buono anche il risultato di Sergio Perchia (83° in classifica) partito con qualche dubbio sulla reale possibilità di portare a termine tutte le cinque tappe. Il suo commento in qualità di Presidente del C.P. Fidal di Lecce è già orientato alla prossima edizione : “Ho partecipato e portato a termine questa corsa a tappe per la prima volta, nelle altre edizioni avevo solo corso in qualche tappa. Sono molto soddisfatto ma, lasciando il mio mediocre risultato agonistico, importante è stato vedere dall’interno le esigenze degli atleti e soprattutto capire dove intervenire per migliorare questa manifestazione che come detto in altre occasioni vuole andare oltre l’aspetto prettamente sportivo. E’ un’iniziativa che punta anche alla promozione del territorio. Vi sono alcune situazioni che vanno sicuramente migliorate per la prossima edizione e che certamente potranno dare ancora più soddisfazione ai partecipanti. Intanto ringrazio tutti gli atleti partecipanti e tutti coloro che hanno fornito un importante supporto in questa occasione e rinnovo l’appuntamento all’edizione del 2016”.
PizzoloPremioTappe.jpg PerchiaPremioTappe.jpg
Al termine il risultato della squadra è ottimo, si chiude al 3° posto in classifica con 7 arrivati che ci permette di guadagnare numero tre iscrizioni gratuite per la manifestazione del 2016.

Staffetta per Mancaversa - 16 agosto 2015
VolantinoStaffetta2015.jpg
Tecnica, velocità e spettacolo per la 3° edizione della “Staffetta per Mancaversa” valida quest’anno per assegnare anche il titolo di società Campione Provinciale di Staffetta della Federazione Italiana di Atletica Leggera. Si è svolta a Mancaversa, la marina di Taviano, questa gara podistica in cui ogni atleta percorre 1.500mt (due giri di un percorso di 750 metri) e poi passa il testimone ad un compagno di società. Le squadre maschili sono composte da quattro atleti mentre le femminili o quelle miste sono solo in tre.
Con l’ausilio della Protezione Civile di Taviano e del personale del corpo dei Vigili Urbani di Taviano, indispensabili per il controllo e la chiusura del traffico sulle strade interessate, alle 18.30 la partenza delle otto squadre presenti.
Al primo giro dei 750mt al comando sono in due Franco Margarito (Atletica Taviano 97) e Alessandro Negro (Atletica Capo di Leuca) poi tutti gli altri. Al primo cambio l’Atletica Capo di Leuca ha già preso qualche metro di vantaggio che aumenterà sempre di più sino alla fine. La qualità degli atleti presenti di questa società e evidente.
Definito già il primo posto, nei successivi 1.500mt protagonista è Fabio De Matteis (staffetta composta da atleti appartenenti a società diverse (Grecia Salentina Martano, Club Correre Galatina e Polisportiva BPP) che raggiunge e affianca il rappresentante dell’Atletica Taviano 97, Roger Ingrosso. Intanto si delineano le posizioni e con la terza frazione si definisce la classifica finale che sarà confermata all’ultimo cambio con la terza posizione dell’Atletica Taviano 97 seguita dal P.U.C. Salento e poi il G.Pod. Duemila Ruffano.
Per il terzo anno consecutivo, quindi, la vittoria è dell’Atletica Capo di Leuca e ai suoi quattro rappresentanti va la maglia di campioni provinciali.
Per la staffetta mista (due uomini e una donna) ripete la vittoria dello scorso anno, l’Atletica Taviano 97, anche se con rappresentanti diversi (Alessandro Pisanello, Elena Conte e Luca D’Argento).
Staffetta2015.jpg
ProdottiForever.jpg
Presenti alla manifestazione i responsabili dell’azienda Forever che hanno fornito ristoro, pubblicizzando i loro prodotti utili agli atleti prima durante e dopo la fatica dell’attività fisica.
Come nelle precedenti edizioni, la manifestazione ha saputo coinvolgere tanti spettatori, che hanno avuto modo di vedere un momento di vero sport, e quindi un successo per gli organizzatori di questa manifestazione che rinnovano l’appuntamento al prossimo anno.

Stracittadina del Borgo - Muro Leccese 02 agosto 2015
 
Così come si era detto in occasione della gara tenutasi in Bagnolo del Salento, nell'aprile scorso, anche la vicina Muro Leccese ha origini antichissime, risalenti all'età del bronzo, anche se, stando ad alcuni ritrovamenti, sisospetta una possibile fondazione in età neolitica.
Le mura che racchiudevano quest'antico centro messapico, stimate intorno ai 4Km e di cui ne restano ancora le tracce, furono distrutte dalle truppe romane durante gli insediamenti del III° secolo A.C.
Rifondato, il piccolo centro sarà nuovamente raso al suolo intorno all'anno Mille per opera dei popoli Saraceni.
Per noi podisti l'appuntamento è fissato presso la Chiesa del Crocefisso, sorta poco prima del 1600 sulle rovine di una chiesa Bizantina e collocata al di fuori del centro urbano. Qui si terrà partenza ed arrivo, e come sempre la gara si svilupperà su due giri, su un percorso ormai consolidato e del tutto urbano, con il caratteristico passaggio in una Corte situata nel centro storico. Vista la calda giornata a rinfrescarci troviamo diverse docce dislocate sul percorso, come del resto non mancano i punti ristoro.
Intanto avanti non c'è partita, con Njie Nfamara della società "Tre Casali" che con i suoi 31'40" distacca di ben 31" il secondo arrivato ed 1'50" il terzo.
Bene anche Paola Bernardo dell'Atletica Capo di Leuca, prima donna al traguardo, che concluderà con un tempo finale di 37'32".
Trionfa anche l'Atletica Taviano 97 con il primo posto per la categoria SF conquistato da Elena Conte ed il terzo posto di Tonino Cocchiero nella categoria SM75.

Campionati Regionali Individuali master su pista
Lecce 11 luglio 2015
Medaglie d’oro anche per la nostra società alla 1° giornata dei Campionati Regionali Master 2015 su pista che si sono svolti sabato 11 luglio scorso a Lecce presso il campo “L: Montefusco”.
In aumento, rispetto agli altri anni, la partecipazione degli atleti alla manifestazione, pertanto oltre ai soliti noti che si dedicano alla pista tutto l’anno si è visto qualche viso nuovo che grazie all’iniziativa regionale dello Stadion 192 e al progetto promozionale del C.P. di Lecce denominato Grand Prix si sono affacciati a queste specialità abbastanza tecniche che fanno sentire la vera Atletica Leggera. Lo scorso anno l’Atletica Taviano 97 si presentò con una staffetta ai campionati provinciali vincendo la 4x400, quindi quasi un obbligo quest’anno partecipare.
Stafetta4x100.jpg
Ancora una vittoria, questa volta nella staffetta più veloce la 4x100, che con Roger Ingrosso, Sergio Perchia, Alessandro Pisanello e Franco Margarito ottengono il primo posto nella cat. M45 con il tempo di 59”8. Oltre a queste quattro, in seguito sono arrivate anche due altre medaglie. L’oro con Roger Ingrosso nel giavellotto cat. M40 e argento con Franco Margarito sempre nel giavellotto cat. M50.
Auspichiamo una partecipazione ancora più numerosa, dei nostri atleti per le prossime manifestazioni, a partire dal campionato provinciale 2015 che si svolgerà dopo l’estate e precisamente la 1° giornata il 10 ottobre e la 2° il 24 ottobre.

Il gruppo dei giovani atleti dell'Atletica Taviano 97
 AtleticaTaviano97Young.jpg
La prima uscita ufficiale con il nuovo completino,
per il quale si ringraziano:

LatoPostStampata.jpg
c'è stata a Parabita in occasione della Maratonina del Salento d'Amare Junior ed è stata onorata al meglio con il titolo di campione provinciale di corsa su strada cat.ragazzi per il nostro Alberto Parata.
23ParabitaPodioRM.jpg

ManifestoGiroPodisticoXSito.jpg
Giro Podistico dell'Avvenire
Galatone 30 maggio 2015
Una bella giornata di sport per i nostri ragazzi alla manifestazione su pista svoltasi sabato pomeriggio 30 maggio a Galatone, riservata alle categorie Esordienti, Ragazzi e Cadetti valida sia come prova del circuito "2° Giro Podistico dell'Avvenire" sia per il Campionato Provinciale di Prove Multiple per la categorie Esordienti. Grande partecipazione con oltre 160 ragazzi di diverse società. L'Atletica Taviano 97 comunque riesce a portare a casa 2 ottimi secondi posti con Federico Scanferla e con Alberto Parata!!!
Il Giro Podistico dell'Avvenire è un progetto podistico per i ragazzi completo, infatti c'è la corsa campestre, la corsa su strada e la corsa in pista, Per gli esordienti la prova in pista è stata sviluppata sulla velocità dei 50 metri e per il nostro più piccolo esordiente "C" Federico Scanferla è arrivato il
50metriGalatone.jpg 
 PremiazioneGalatone.jpg
secondo posto della sua serie, con il tempo di 9"5, che poi risulta quella più veloce in generale e quindi 2° posto in assoluto. Gli altri presenti nella velocità sono nella categoria esordienti "B" con Diego portaccio che ferma il cronometro a 9"0 e giugne 8° in classifica, poi c'è Cristian Corvaglia che con 9"2 giunge 13°, seguono subito dietro, quindi in 14° posizione Lorenzo Parata e Francesco Dimo con 9"3, poi ancora Manuel Ingrosso 22° con il tempo di 9"8 e infine Cristian Minutello con 10"1 arriva 25°.
Come anticipato l'altro 2° posto arriva dalla categoria ragazzi che si sfidano sui metri 1.000 e Alberto Parata, dopo una bella sfida con l'atleta Enrico Striani della Atletica Montefusco di Lecce, che si chiude con il rush finale, ferma il crono a 3'23"1, presenti anche Gabriele Bagno e Giacomo Mastrandrea rispettivamente al 17° e 18° posto con i tempi di 4'20"9 e 4'24"9.
Complimenti a tutti i nostri piccoli atleti che rappresentano l'ATLETICA TAVIANO 97!!!!!!!
 
Classifica Sociale 2015 Classifica "Salento Tour 2015"
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx 1° gruppo 2° gruppo 3° gruppo
  Atleta Cat. Punti xxxxx   Atleta Cat. Punti xxxxx   Atleta Cat. Punti xxxxx   Atleta Cat. Punti
Margarito Franco SM50 293   Alessandro Pisanello.jpg Pisanello Alessandro SM40 205   Ria Lorenzo SM60 15   Antonio Cocchiero.jpg Cocchiero Antonio SM75 110
Alessandro Pisanello.jpg Pisanello Alessandro SM40 287   Margarito Franco SM50 145   Cristian Calo.jpg Calò Cristian SM 2   ElenaConte.jpg Conte Elena SF 106
Ingrosso Roger.jpg Ingrosso Roger SM40 252   Ingrosso Roger.jpg Ingrosso Roger SM40 135    Giussani Gianluca SM35 1   Sofia Conte.jpg Conte Sofia SF 10
Pizzolo Luigi SM40 234                            
Sergio Antonio Perchia.jpg Perchia Sergio SM50 188                              
                                     
 
Taviano Ten Run - 9 novembre 2014
Con l’organizzazione della “Taviano Ten Run”, che quest’anno era valida anche per il Campionato Provinciale di corsa su strada, ai soci dell’Atletica Taviano 97 resta solo ormai qualche gara ancora da disputare e poi possiamo chiudere l’anno 2014.E’ stato un anno intenso e certamente ci sarà occasione per meglio valutare quanto fatto, per il momento godiamoci ancora la bellissima mattinata del 9 novembre dove circa 600 podisti hanno invaso le strade di Taviano chi per guadagnare il titolo provinciale, chi per sfidare il compagno di allenamenti, chi per sfidare solo il proprio cronometro e chi invece per godersi 10 km di corsa nel gruppo in una mattinata dove anche il tempo ha sorriso, dopo qualche giorno di pioggia e di allerta meteo.
PartenzaTenRun2014.jpg Come al solito la mattinata inizia presto con gli ultimi ritocchi ad un’organizzazione ormai collaudata, si nota subito l’utilità della sede anche in queste occasioni ed è proprio li che inizia la gara con la consegna dei pettorali e dei pacchi gara a tutti gli atleti partecipanti. Le strade si colorano delle tante e diverse magliette che rappresentano tutte le società della provincia di Lecce ma anche alcuni atleti di associazioni di altre provincie e regioni. Il rituale è il solito, ci si inizia a muovere per svegliare i muscoli, si toglie la tuta e si indossa la canotta della gara e dopo il riscaldamento pronti per il via che arriva puntuale come previsto alle 09.30. Anche il percorso è collaudato, dal Parco Ricchello si va subito sul Corso  Vitt. Emanuele  II,  poi da via Reg. Margherita su via
Corsica (forse la strada più lunga di Taviano) dove il colpo d’occhio è veramente bello con gli alberi ai lati della strada e questo lungo serpentone di atleti in mezzo. Un gruppetto di 5-6 atleti inizia subito ad allungare il passo e quando lasciano il centro abitato per un giro di circa 5 km tra le campagne di Taviano e Matino il gruppo si allunga. Al rientro, intorno agli 8 km di corsa sono in due a guidare, Antonio Vitali dell’Atletica Capo di Leuca e Cristian Bergamo del CUS Lecce, un vantaggio di circa 100 metri su Emanuele Capasa (terzo all’arrivo) della U.S. Sanfront Atletica (società della provincia di Cuneo), Angelo Melileo (A13 Alba Taurisano), Samuele Dell’Assunta (Sport Running Portoselvaggio) e Alessio Distefano (Tre Casali San Cesario). Via via tutti gli altri, con nomi conosciuti nel panorama del podismo nostrano, come Vito Scarcella (Amatori Brindisi), Giuseppe Piccirillo (Tre Casali san Cesario), Giulian Vadrucci (Amici Giallorossi Muro Leccese), Luca Scarcia vincitore  della  “Taviano Ten Run 2013”  e campione italiano di corsa in montagna tesserato per l’Atletica Capo di Leuca. Tra le donne prende subito il largo la vincitrice della scorsa edizione, Bergamo.jpg 
che bissa quest’anno, Luana Boellis dell’Atletica Gallipoli che chiude con il tempo di 38’53”, segue più distante Manola Ponzetta (Atletica Capo di Leuca) e Francesca Mele del Club Correre Galatina. Gli ultimi due km, tra gli uomini, vedono Antonio Vitali che non riesce a cambiare ritmo e Cristian Bergamo che invece allunga e giunge solitario al traguardo con circa 20” di vantaggio (33’35” il suo tempo).
Boellis.jpg La premiazione della gara diversa dal solito, consegnata da parte del C.P. Fidal di Lecce, la maglietta di campione provinciale con medaglia al vincitore e medaglia anche al secondo e terzo di ogni categoria ma il regolamento prevedeva   premiazioni anche per i primi trenta della classifica generale indipendentemente dalla categoria (per le donne le prime dieci), pertanto sul podio salgono anche volti nuovi rispetto alle altre manifestazioni. Intervenuti alle premiazioni il Sindaco di Taviano avv. Carlo Portaccio, l’Assessore allo Sport prof. Luigi Corvino e a suggellare i buoni rapporti tra i Comitati Provinciali Fidal di Brindisi e Lecce la presenza dei due Presidenti Michele Cuoco e Sergio Perchia.
Una manifestazione perfetta quindi, se non fosse stato per un piccolo imprevisto al ristoro finale. Circa un centinaio di atleti, gli ultimi arrivati, purtroppo hanno trovato i tavoli del ristoro vuoti, terminata la frutta, l’acqua e l’integratori che erano stati previsti ma che evidentemente non sono bastati. Peccato perché è proprio mancata la ciliegina sulla torta!!!
Grande la partecipazione anche dei nostri atleti, la crescita dell’Associazione si vede anche da questo numero, sono ben 19 che si presentano alla partenza. All’arrivo taglia il traguardo per primo Roger  Ingrosso   42’15”,    seguito    dal duetto Enzo Bagno 42’34” e tre secondi dopo Franco Margarito, poi Luigi Pizzolo in 44’13” e Mirko Previtero 44’28”. Loffredo Grezio 45’47” e Lorenzo Ferrarese 46’21”.
Dopo un paio di minuti la nostra prima donna Elena Conte in 48’39”. Alla sua prima esperienza invece Antonio D’Argento chiude in 49’15” seguito da Lorenzo Ria e Stefano Spiri al traguardo insieme in 49’22”. Luca D’Argento invece chiude in 49’45” e poi arriva l’altra gemella Sofia Conte in 51’23”. Passano cinque minuti prima di vedere altre magliette dell’Atletica Taviano, sino all’arrivo di Barbara Mancino in 56’40” con tre secondi di vantaggio su Tonino Cocchiero. Superata l’ora di gara e arriva Sabrina Santantonio 1h01’45”. Bravi tutti i soci dell’Atletica Taviano 97, un lavoro di gruppo che ha portato allo svolgimento di un’altra importante manifestazione podistica, bravi i partecipanti alla corsa e grazie in particolare a chi, restando fermo per una domenica, ha garantito una buona organizzazione.
Di seguito il file con elenco di tutti i vincitori: file2014/ElencoPremiatiTavianoTenRun2014.pdf 
 VincitoriTavianoTenRuna.jpg

 GruppoTavianoRagazziInCorsa.jpg
Il gruppetto dei ragazzi di Taviano partecipanti alla gara
TAVIANO - RAGAZZI IN CORSA sabato 8 novembre

Il prologo alla “Taviano Ten Run” Campionato Provinciale di corsa su strada, si è svolto sabato 8 novembre nei pressi del Parco Ricchello, protagonisti i ragazzi.
L’Atletica Taviano 97 ha deciso di formare un piccolo gruppo di giovani atleti ed avviarli alla pratica dell’atletica leggera. Pertanto il giorno prima della corsa su strada riservata al settore Assoluto si è voluto sviluppare anche una gara per i ragazzi.
Denominata “Ragazzi in corsa” la manifestazione si è svolta in una sorta di quadrangolare tra l’Atletica Tricase, la Podistica Parabita, la Saracenatletica Collepasso e appunto l’Atletica Taviano 97.
Dopo il maltempo del giorno prima, il pomeriggio di sabato ha permesso lo svolgimento delle gare e per i ragazzi è stato un altro giorno di festa. I più piccoli (Esordienti “B” 8 e 9 anni e “C” 6 e 7 anni) si sono cimentati nella distanza dei 200 metri, gli Esordienti “A” 10 e 11 anni, invece hanno effettuato un giro intero del perimetro del Parco Ricchello per un totale di 500 metri.
La categoria dei Ragazzi/e 12 e 13 anni hanno percorso due giri del parco, quindi 1.000 metri, mentre per i Cadetti, purtroppo la partecipazione limitata solo ad una giovane promessa della Podistica Parabita, 1.500 metri per cui tre giri del percorso.
Al termine delle gare premiati i vincitori, con coppe e diplomi, oltre ad una medaglia ricordo offerta dalla Società Operaia “G. Garibaldi” di Taviano, che ha collaborato per la buona riuscita della manifestazione, e consegnata dal Presidente Antonio Portaccio a tutti i partecipanti. Inoltre, a coniugare l’importanza della pratica sportiva con l’educazione e la cultura, dalla “Libreria Antica Roma” di Taviano sono stati offerti e distribuiti dei libri a tutti i ragazzi.
Tra i nostri giovani atleti un ottimo 2° posto nella cat. Esordienti “C” maschile per Francesco Dimo e 3° posto nella cat. Ragazzi per Alberto Parata. Comunque bravi tutti e considerando che siamo solo all’inizio della preparazione, certamente il prossimo anno potremo avere ulteriori soddisfazioni.
Di seguito scarica le classifiche: file2014/ClassificheRagazziInCorsa2014.pdf
 

news.gifLe 5 Ultime Notizie

2015/PartenzaCorsano.jpgNel Cuore del Salento tra Adriatico e Ionio - da Sergio Perchia 27/08/2015 - 16:33

Nel Cuore del Salento dall'Adriatico allo Ionio
Corsa a tappe dal 17 al 23 agosto 2015
1°tappa
Certamente affrontare una corsa a tappe non è facile, ma la curiosità di questa esperienza del “Nel Cuore del Salento dall’Adriatico allo Ionio” porta ben sette nostri atleti a iscriversi e partire alla prima tappa che tra l’altro ci presenta un percorso impegnativo che, probabilmente, in pochi si aspettavano.
E’ la 3° edizione di questa iniziativa coordinata dal Comitato Provinciale Fidal di Lecce, lo scenario simile a quello che qualche mese addietro ha ospitato i campionati italiani di corsa in montagna “Il Ciolo”. In questa occasione la partenza nella marina di Novaglie da dove con un suggestivo percorso con lo sfondo dell’Adriatico e attraverso tratturi e viottoli si è saliti sino al piccolo comune di Corsano. L’impegno nell’organizzare questa manifestazione va oltre l’aspetto propriamente sportivo, vuole anche essere veicolo di promozione del nostro territorio.
La prima tappa all’arrivo siamo in 122 con la vittoria di Antonio Farina della società Tifata Runners Caserta, seguito da Giulian Vadrucci (A.Pol.Dil.Amici Giallorossi Muro Leccese) e terzo il nostrano campione italiano di corsa in montagna Gianluca Scarcia della Atletica Capo di Leuca. Tra le donne il podio e costituito da Alessandra Mallia dell’Alteratletica Locorotondo, seconda giunge Francesca Mele tesserata Club Correre Galatina e terza Marilisa Carrano dell’A.S.D. Amatori Vesuvio.
Le premiazioni, naturalmente si svolgeranno al termine delle cinque tappe e interesserà i primi trenta atleti maschili e le prime dieci donne in classifica indipendentemente dalla categoria. Dal 31° uomo e dalla 11° donna verranno premiati inoltre anche i primi di tutte le categorie presenti.
Al momento in premiazione come 18° nella classifica generale rientra Alessandro Pisanello, ai margini si posizionano Enzo Bagno (40°) e Roger Ingrosso (41°), un po’ più arretrati gli altri, Luigi Pizzolo è 51° e poi Mirko Previtero 76° seguito al 78° posto da Franco Margarito, chiude Sergio Perchia al momento in 108° posizione.
2°tappa
Le fatiche della 1° tappa si sentivano ancora, ma siamo distratti dall’atmosfera magica che solo lo sport sano a contatto con la natura e oggi anche con un pizzico di storia dei luoghi sanno creare.
Il gruppo dei partecipanti a questa seconda tappa cresce per arrivare a poco più di 180 persone. Si continua con il far vedere ai turisti presenti, ma anche a tanti salentini che non conoscono, le bellezze di questo territorio. Il tracciato anche oggi non è dei più facili, buona parte è sterrato e si attraversano luoghi immersi nel verde degli ulivi. La partenza in piazza a Palmariggi con alle spalle la chiesa Madre, ed emozionante risulta anche il passaggio sul Santuario della Madonna di Montevergine, luogo di culto e di preghiera per il territorio, costruito su una grotta Bizantina intorno al 1700. Ancora qualche sentiero all’interno di una rinfrescante (si fa per dire) pineta e poi vedere le prime case di Bagnolo del Salento e con la spinta degli spettatori presenti l’ultimo sforzo per il traguardo. Meritato ristoro dopo il traguardo di questa 2° tappa con rinfrescante anguria (questa si), acqua e i tarallucci all’olio extra vergine di oliva offerti dall’azienda Puglialimentari di Polignano.
Ancora una vittoria per Antonio Farina (Tifata Rinners Caserta) seguito con un ritardo di 20” da Giulian Vadrucci (A.Pol.Dil.Amici Giallorossi Muro Leccese). Al terzo posto ha la meglio Angelo Iademarco (Podistica Avis Campobasso) che supera Gianluca Scarcia (Atletica Capo di Leuca) che riesce però a mantenere per un solo secondo di vantaggio il terzo posto nella classifica generale. Sino alla fine si preannuncia un bel duello. Anche tra le donne seconda vittoria per Alessandra Mallia la salentina tesserata per l’Alteratletica Locorotondo seguita da Mele Francesca (Club Correre Galatina) che consolidano le rispettive posizioni in classifica generale. Terza nella tappa è Maria Mangiullo tesserata ASD Nest Lecce che nella classifica generale si trova quarta, dietro Marilisa Carrano (Amatori Vesuvio) anche in questo caso sarà battaglia sino alla fine.
Per i nostri si conferma Alessandro al 18° posto, mentre salgono qualche posizione Enzo e Roger (35° e 36°) con l’ingresso tra i premiati per Enzo quale primo della categoria M40.
3°tappa
Dopo la prima giornata di riposo che è sicuramente servita per riprendere energie possiamo dire che superata anche questa prova, non dovrebbe essere difficile arrivare al traguardo domenica sul mar Ionio. La Neviano-Collepasso è l’unica tappa presente in tutte le tre edizioni del giro, quindi chi ha partecipato gli altri anni conosce il percorso. Certamente meno difficile delle prime due giornate ma, con alcuni strappetti e dislivelli lungo tutti i 9 Km, anche questa non si può sottovalutare. Infatti dopo la partenza, nel gruppo si sente solo il respiro affannoso degli atleti che affrontano subito un breve tratto in salita. Oggi il cielo è nuvoloso, l’aria un po’ più fresca che aiuta gli atleti, e dopo aver lasciato Neviano ecco lo sterrato che riporta i partecipanti a contatto con la natura, e lo spettacolo continua.
A Collepasso l’arrivo si svolge nell’atrio del Castello Baronale con solito e classico ristoro a base di acqua, anguria e tarallucci all’olio extra vergine di oliva con gli atleti che hanno dimostrato di gradire già nelle precedenti occasioni.
La soddisfazione è palpabile, si inizia ha prendere coscienza della prova, certamente non facile, alla quale si partecipa. Lo si può sentire anche dalle interviste che vengono fatte agli atleti dalla troupe di Rete Capri e dai cronisti di podistidoc.it che, informati dell’evento, hanno deciso di seguire il giro e raccontarne tutti i risvolti, sportivi e non. La penna di Marilisa Carrano, che è anche podista e partecipante a queste gare proprio per raccontare dall’interno le emozioni, unita a quella di Aldo Cavuoto sono certamente un importante tassello per l’obiettivo di questa iniziativa, del C.P. Fidal di Lecce guidato da Sergio Perchia, che oltre aspetto prettamente agonistico della corsa vuole anche essere un momento di promozione del territorio salentino.
La cronaca della terza tappa vede ancora vincitore Antonio Farina (Tifata Runners Caserta) e secondo Giulian Vadrucci (A.Pol.Dil.Amici Giallorossi Muro Leccese) e sono tre su tre. Più incerta la terza posizione, oggi appannaggio di Angelo Iademarco (Podistica Avis Campobasso) che a questo punto guadagna anche la terza posizione nella classifica generale.
Anche tra le donne ancora una vittoria per Alessandra Mallia dell’Alteratletica Locorotondo seguita da Mele Francesca (Club Correre Galatina) e possiamo dire, a meno che di eventi imprevisti, che sarà questa la classifica finale. Resta combattuta invece la terza posizione con Maria Mangiullo tesserata ASD Nest Lecce che guadagna ancora qualche secondo sulla quarta Marilisa Carrano (Amatori Vesuvio).
Perde una posizione Alessandro passando alla 19° (ma niente di preoccupante), mentre consolidano gli altri Enzo 35° (sempre tra i probabili premiati), Roger 36°, Luigi 50°, Mirko 68°, Franco 71° e Sergio 90°.
4°tappa
Prima della passerella finale, un po’ di preoccupazione per questa quarta tappa che da Tuglie, zona Montegrappa, portava a Parabita. Un percorso diviso a metà tra una lieve ma costante salita all’inizio e poi una lieve ma costante discesa sino all’arrivo. Pertanto si e cercato di recuperare tutte le ultime energie fisiche per poter superare anche questo scoglio.
La vittoria di tappa tocca oggi a Giulian Vadrucci (A.Pol.Dil.Amici Giallorossi Muro Leccese) con Antonio Farina (Tifata Runners Caserta) secondo ma ormai certo della vittoria finale del circuito con i suoi due minuti di vantaggio. Il terzo posto della tappa al campione italiano di corsa in montagna, Gianluca Scarcia (Atletica Capo di Leuca) che si riprende con forza anche il terzo posto nella classifica generale.
Tra le donne Alessandra Mallia (Alteratletica Locorotondo) non fa sconti e sono quattro vittorie su quattro gare. Seconda sempre Francesca Mele (Club Correre Galatina) e terza Fabiola Parlati della Podistica Parabita. Nella classifica generale le posizioni sono ormai consolidate con Mallia, Mele e Maria Mangiullo (ASD Nest Lecce).
Nessuna variazione anche nella classifica che interessa i nostri atleti che imperterriti (e se vogliamo anche con sorpresa per qualcuno che pensava di non farcela) continuano tutti e sette quest’avventura.
5°tappa
L’ultima tappa in genere è una passerella, le posizioni in classifica sono ormai delineate quasi tutte e anche la stanchezza dei giorni precedenti si fa sentire. Alla partenza di Salve, pertanto, si nota in particolare l’entusiasmo della partecipazione a questo evento.
Anche questo percorso è piaciuto molto, all’altezza dei precedenti giorni, dopo un breve passaggio nel centro abitato di Salve si esce in direzione mar Ionio, non può mancare il momento impegnativo di una leggera salita che permette di superare la collina per poi in totale discesa chiudere l’edizione 2015 del “Nel Cuore del Salento dall’Adriatico allo Ionio”.
Il podio della tappa in pratica coincide con il podio della classifica generale, Antonio Farina (Tifata Runners Caserta) guadagna i meritati applausi all’arrivo vincendo e confermandosi atleta di alto livello tecnico. Segue a circa 10 secondi Giulian Vadrucci l’atleta della A.Pol.Dil.Amici Giallorossi Muro Leccese tra i migliori corridori salentini e sempre molto presente nelle gare che si svolgono sul nostro territorio. Ancora qualche secondo e taglia il traguardo anche un altro bravo atleta nostrano, il campione italiano di corsa in montagna Gianluca Scarcia (Atletica Capo di Leuca).
Al femminile quinta vittoria di tappa per Alessandra Mallia la salentina tesserata   Alteratletica Locorotondo   che ha lasciato poco spazio alle altre in questa edizione della corsa a tappe. Al termine è più di 10 minuti il ritardo della seconda in classifica generale e anche della tappa Francesca Mele (Club Correre Galatina).   Terza   si   conferma Maria Mangiullo ASD Nest.
Vengono premiati i primi trenta della classifica generale e tra questi rientra Alessandro Pisanello con il 19° posto in classifica. Dopo i primi trenta il regolamento prevede la premiazione per il primo di ogni categoria presente e in questo caso rientra Enzo Bagno come 1° della cat. M40 che per pochi secondi mantiene la sua 35° posizione davanti a Roger Ingrosso 36°. Soddisfatti anche Luigi Pizzolo che chiude 49° in classifica e poi Mirko Previtero al 65°. Purtroppo qualche piccolo problema per Franco Margarito che resta un po’ sotto tono classificandosi al 68° posto. Buono anche il risultato di Sergio Perchia (83° in classifica) partito con qualche dubbio sulla reale possibilità di portare a termine tutte le cinque tappe. Il suo commento in qualità di Presidente del C.P. Fidal di Lecce è già orientato alla prossima edizione : “Ho partecipato e portato a termine questa corsa a tappe per la prima volta, nelle altre edizioni avevo solo corso in qualche tappa. Sono molto soddisfatto ma, lasciando il mio mediocre risultato agonistico, importante è stato vedere dall’interno le esigenze degli atleti e soprattutto capire dove intervenire per migliorare questa manifestazione che come detto in altre occasioni vuole andare oltre l’aspetto prettamente sportivo. E’ un’iniziativa che punta anche alla promozione del territorio. Vi sono alcune situazioni che vanno sicuramente migliorate per la prossima edizione e che certamente potranno dare ancora più soddisfazione ai partecipanti. Intanto ringrazio tutti gli atleti partecipanti e tutti coloro che hanno fornito un importante supporto in questa occasione e rinnovo l’appuntamento all’edizione del 2016”.
Al termine il risultato della squadra è ottimo, si chiude al 3° posto in classifica con 7 arrivati che ci permette di guadagnare numero tre iscrizioni gratuite per la manifestazione del 2016.

... / ... Vedi Ancora...


2015/Staffetta2015.jpgStaffetta per Mancaversa 2015 - da Sergio Perchia 18/08/2015 - 11:32

Staffetta per Mancaversa
Mancaversa 16 agosto 2015

Tecnica, velocità e spettacolo per la 3° edizione della “Staffetta per Mancaversa” valida quest’anno per assegnare anche il titolo di società Campione Provinciale di Staffetta della Federazione Italiana di Atletica Leggera. Si è svolta a Mancaversa, la marina di Taviano, questa gara podistica in cui ogni atleta percorre 1.500mt (due giri di un percorso di 750 metri) e poi passa il testimone ad un compagno di società. Le squadre maschili sono composte da quattro atleti mentre le femminili o quelle miste sono solo in tre.
Con l’ausilio della Protezione Civile di Taviano e del personale del corpo dei Vigili Urbani di Taviano, indispensabili per il controllo e la chiusura del traffico sulle strade interessate, alle 18.30 la partenza delle otto squadre presenti.
Al primo giro dei 750mt al comando sono in due Franco Margarito (Atletica Taviano 97) e Alessandro Negro (Atletica Capo di Leuca) poi tutti gli altri. Al primo cambio l’Atletica Capo di Leuca ha già preso qualche metro di vantaggio che aumenterà sempre di più sino alla fine. La qualità degli atleti presenti di questa società e evidente.
Definito già il primo posto, nei successivi 1.500mt protagonista è Fabio De Matteis (staffetta composta da atleti appartenenti a società diverse (Grecia Salentina Martano, Club Correre Galatina e Polisportiva BPP) che raggiunge e affianca il rappresentante dell’Atletica Taviano 97, Roger Ingrosso. Intanto si delineano le posizioni e con la terza frazione si definisce la classifica finale che sarà confermata all’ultimo cambio con la terza posizione dell’Atletica Taviano 97 seguita dal P.U.C. Salento e poi il G.Pod. Duemila Ruffano.
Per il terzo anno consecutivo, quindi, la vittoria è dell’Atletica Capo di Leuca e ai suoi quattro rappresentanti va la maglia di campioni provinciali.
Per la staffetta mista (due uomini e una donna) ripete la vittoria dello scorso anno, l’Atletica Taviano 97, anche se con rappresentanti diversi (Alessandro Pisanello, Elena Conte e Luca D’Argento).
Presenti alla manifestazione i responsabili dell’azienda Forever che hanno fornito ristoro, pubblicizzando i loro prodotti utili agli atleti prima durante e dopo la fatica dell’attività fisica.
Come nelle precedenti edizioni, la manifestazione ha saputo coinvolgere tanti spettatori, che hanno avuto modo di vedere un momento di vero sport, e quindi un successo per gli organizzatori di questa manifestazione che rinnovano l’appuntamento al prossimo anno.

2015/ScalataVeneri.jpgScalata delle Veneri 2015 - da Alessando Pisanello 20/07/2015 - 14:38

6° Scalata delle Veneri
Parabita 19 luglio 2015

La tanto attesa Scalata, così come le edizioni precedenti, si ripete all’insegna del caldo… del gran caldo.
Gli organizzatori, impeccabili come sempre, non faranno mancare i punti ristoro sul percorso, ma se non sarà una bottiglietta d’acqua in più ad alleviarci da questa canicola, è pur certo che non sarà Caronte a fermare i bollenti spiriti dei circa 550 atleti partecipanti.
Finita l’attesa, alle 19.00…. e qualche minuto si parte, e sin da subito le prime linee iniziano a darsi battaglia.
Solo poche centinaia di metri e ci si riversa nel ‘’Parco Archeologico delle Veneri’’ località caratterizzata oltre che da vecchie cave in disuso, da antiche grotte risalenti ad era preistorica, in una delle quali, a metà anni ‘60 furono rinvenute due statuette scolpite su osso di cavallo, rinominate come “Le Veneri”.
Incontriamo così i primi tratti in salita, anche se brevi abbastanza faticosi, su un percorso in gran parte sterrato.
Superata questa prima fase, passando tra la macchia, ci accingiamo a scalare in corsa (per chi c’è la fa) la collina di Sant’ Eleuterio, uno dei punti più alti del Salento.
Giunti in cima, ci accorgiamo di essere al 6° km.
Da questo momento un’insidiosa discesa ci riporta a valle, per poi concludere con l’ultimo Km, per le strette e caratteristiche vie del centro storico per poi finalmente tagliare il traguardo in Piazza Umberto I°.
Dando un veloce sguardo alle classifiche, ci accorgiamo che il vincitore assoluto della manifestazione, il giovanissimo Zullo Luigi della ‘’Bio Ambra New Age’’ società sportiva di Turi (BA), chiudi con un distacco di ben 2 minuti e 53 secondi sul secondo arrivato, il salentino Antonio Vitali, vincitore dell’edizione 2014.
Tra le donne a dominare è come spesso accade Paola Bernardo, dell’Atletica Capo di Leuca.
Divertiti i nostri atleti con Tonino Cocchiero (Senior 75) ed Elena Conte (Senior Femminile) che si aggiudicheranno entrambi il terzo posto di categoria.
Traguardo raggiunto in 41’50’’ per Alessandro Pisanello, 45’26’’ per il duo composto da Enzo Bagno e Roger Ingrosso, Franco Margarito in 46’55’’ e a seguire Luigi Pizzolo in 47’36’’.

2015/Stafetta4x100.jpgCampionato Regionale Individuale Master su pista - da Sergio Perchia 16/07/2015 - 12:30

Campionato Regionale Individuale Master su pista
Lecce 11 luglio 2015 (1° giornata)

Medaglie d'oro anche per la nostra società alla 1° giornata dei Campionati Regionali Master 2015 su pista che si sono svolti sabato 11 luglio scorso a Lecce presso il Campo "L. Montefusco".
In aumento, rispetto agli altri anni, la partecipazione degli atleti alla manifestazione, pertanto oltre ai soliti noti che si dedicano alla pista tutto l’anno si è visto qualche viso nuovo che grazie all’iniziativa regionale dello Stadion 192 e al progetto promozionale del C.P. di Lecce denominato Grand Prix si sono affacciati a queste specialità abbastanza tecniche che fanno sentire la vera Atletica Leggera. Lo scorso anno l’Atletica Taviano 97 si presentò con una staffetta ai campionati provinciali vincendo la 4x400, quindi quasi un obbligo quest’anno partecipare. Ancora una vittoria, questa volta nella staffetta più veloce la 4x100, che con Roger Ingrosso, Sergio Perchia, Alessandro Pisanello e Franco Margarito ottengono il primo posto nella cat. M45 con il tempo di 59”8.
Oltre a queste quattro, in seguito sono arrivate anche due altre medaglie. L’oro con Roger Ingrosso nel giavellotto cat. M40 e argento con Franco Margarito sempre nel giavellotto cat. M50. Auspichiamo una partecipazione ancora più numerosa, dei nostri atleti, per le prossime manifestazioni, a partire dal campionato provinciale 2015 che si svolgerà dopo l'estate e precisamente la 1°giornata il 10 ottobre e la 2° il 24 ottobre.

2015/GruppoGalatone.jpgCamp.Prov.Prove Multiple Esordienti - da Roger ingrosso 08/06/2015 - 12:46

Campionato Provinciale Prove Multiple Esordienti
Galatone 30 maggio 2015

Una bella giornata di sport x i nostri ragazzi alla manifestazione su pista svoltasi sabato pomeriggio 30 maggio a Galatone riservata alle categorie Esordienti, Ragazzi e Cadetti valida sia come prova del circuito "2° Giro Podistico dell'Avvenire" sia per il Campionato Provinciale di Prove Multiple per la categoria Esordienti. Grande partecipazioni con oltre 160 ragazzi di diverse societa'. L'Atletica Taviano 97 comunque riesce a a portare a casa 2 ottimi secondi posti con Federico Scanferla e con Parata Alberto!!!!!!
Il Giro Podistico dell’Avvenire” è un progetto podistico per i ragazzi completo, infatti c’è la corsa campestre, la corsa su strada e la corsa in pista. Per gli esordienti la prova in pista è stata sviluppata sulla velocità dei 50 metri e per il nostro più piccolo esordienti “C” Federico Scanferla è arrivato il secondo posto della sua serie, con il tempo di 9”5, che poi risulta quella più veloce in generale e quindi 2° posto in assoluto. Gli altri presenti nella velocità sono nella categoria esordienti “B” con Diego Portaccio che ferma il cronometro a 9”0 e giunge 8° in classifica, poi c’è Cristian Corvaglia che con 9”2 giunge 13°, seguono subito dietro, quindi in 14° posizione Lorenzo Parata e Francesco Dimo con 9”3, poi ancora Manuel Ingrosso 22° con il tempo di 9”8 e infine Cristian Minutello con 10”1 arriva 25°.
 
Come anticipato l’altro 2° posto arriva dalla categoria ragazzi che si sfidano sui metri 1.000 e Alberto Parata, dopo una bella sfida con l’atleta Enrico Striani della Atletica Montefusco di Lecce che si chiude con il rush finale, ferma il crono a 3’23”1, presenti anche Gabriele Bagno e Giacomo Mastrandrea rispettivamente al 17° e 18° posto con i tempi di 4’20”9 e 4’24”9.
Complimenti a tutti i nostri piccoli atleti che rappresentano ATLETICA TAVIANO 97 !!!!!!!


Calendario
News dalla rete
Ricerca



Sondaggio
Ritieni adeguate le premiazioni delle gare provinciali?
 
Si
Solo in alcune gare
No
Risultati
Allenamenti
Scopri il tuo ritmo nella gara appena conclusa cliccando sul link: Calcoloritmo.xls
________________
X iniziare ad allenarsi: Programma per iniziare.pdf
________________
Correre ... perchè: BeneficiDelCorrere.pdf
________________
Siamo su Facebook
^ Su ^