Frase del giorno:  “L’uomo che sa portare il suo sforzo oltre la soglia del dolore è quello che vincerà.”   Sir Roger Bannister
home.gifBenvenuto in Atletica Taviano 97

Appuntamento con l'allenamento di gruppo domenica mattina (quando non si partecipa alle gare) presso il bosco Li Foggi ore 08.00 Buon allenamento!

Aprile 2014

Con Aprile arriva la stagione 2014 dell’attività in pista, anche se un prologo c’è stato con il campionato regionale di pentathlon lanci che si è svolto a fine marzo. L’apertura come ormai consuetudine da alcuni anni si svolge con il “Trofeo Città di Lecce”. In questo 2014 tale manifestazione sarà valida anche come 1° prova del progetto regionale “Stadion 192”, l’appuntamento per sabato 12 aprile. Altro appuntamento fisso di questo mese sono i CDS ragazzi e cadetti, la fase provinciale si svolgerà sabato 26 e domenica 27, sempre a Lecce, mentre la fase regionale esattamente un mese dopo a Bari. La strada ci riserva il Vivicittà, sempre la prima domenica di aprile, unica tappa in Puglia per il 2014 e si svolgerà a Castrignano de Greci. Infine domenica 27 a Borgagne appuntamento con la “Marcialonga di Primavera” 34° edizione della Corriborgagne. Nella stessa domenica, fuori dalla nostra provincia, lo svolgimento anche della mezza maratona di Ostuni (Br).

Le gare di Aprile 2014
Domenica 6 Castrignano dei Greci Vivicittà 2014 strada Assolute/Master
Sabato 12 Lecce 11° Trofeo Città di Lecce - 1° prova Stadion 192 pista Giovanili/Assolute/Master
Sabato 26 Lecce CDS ragazzi e cadetti fase provinciale 1°giornata pista Ragazzi/Cadetti
Domenica 27 Lecce CDS ragazzi e cadetti fase provinciale 2°giornata pista Ragazzi/Cadetti
Domenica 27 Borgagne XXXIV Corriborgagne strada Giovanili/Assolute/Master

Le gare di Maggio 2014
sabato 3 Cerfignano Stracerfignano 2014 strada Giovanili
domenica 4 Galatina 5° Correre Galatina strada Assoluti
sabato 10 Trepuzzi Iron-Boy & Iron-Girl pista Giovanili
domenica 11 Nardò 1° Portoselvaggio Half Marathon strada Assoluti
sabato 17 Trepuzzi Camp.Prov.Prove Multiple Esordienti pista Esordienti
sabato 17 Brindisi 2° prova Stadion 192 pista SM35 e oltre
domenica 18 Uggiano 4° Maratonina dei due Borghi strada Assoluti
sabato 24 Lecce 4° Triplo Stars pista Assoluti
sabato 24 Collepasso 1° Ragazzi si corre ..... strada Giovanili
domenica 25 Melissano 5° Trofeo P.U.C. strada Assoluti

Vivicittà 2014

Nuova edizione del Vivicittà, evento simbolo dell’Uisp (Unione Italiana Sport Per Tutti), a cui hanno aderito oltre alle 45 città italiane anche 20 città estere.
Per i circa 70.000 atleti raggruppati sul territorio nazionale, lo start è giunto da Radio 1 Rai, in diretta dal carcere di Rebibbia.
La classifica compensata, che fa di tante città un’unica corsa, premia l’italiano Daniele Caimmi che chiude i 12 Km in soli 36’ e 12’’, mentre per la categoria donne ci si dovrà spostare a Sarajevo, con Sona Stolic che ferma il cronometro a 40’51’’.
Il ritrovo per noi salentini, con l’unica tappa in Puglia (dopo diversi anni, la tappa di Bari non viene organizzata), è a Castrignano dei Greci, in una giornata caratterizzata dall’incessante pioggia.
Giovanni Chiriatti della S.S. Grecia Salentina e Luana Boellis dell’A.S. Atletica Gallipoli saranno i vincitori della gara, con i tempi rispettivamente di 43’12’’ e 47’00’’.
Interessante la partecipazione dei nostri podisti, sono 10 i presenti, che andranno a chiudere nel seguente ordine: Alessandro Pisanello in 48’50’’, Franco Margarito in 51’52’’, Gianluca Giussani in 53’10’’, Luigi Pizzolo e Mirko Previtero in 54’50’’, Roger Ingrosso in 55’37’’, Lorenzo Ria 58’46’’, Cristian Calò in 1h 00’’21’’, Marco Marino 1h 04’34’’ e Sabrina Santantonio in 1h 10’08’’.
Vivicitta2014.jpg

L’Atletica Taviano 97 in giro per la penisola.
ToninoLecce.jpg La scorsa domenica, 23 marzo a Lecce si è svolto il Campionato Provinciale di Cross presso il Centro Ippico Militare “F. Caprilli” su un percorso abbastanza impegnativo, la partecipazione non è stata molto numerosa. Per l’Atletica Taviano 97 vi hanno partecipato Alessandro Pisanello, Luigi Pizzolo e Tonino Cocchiero. La lieta notizia arriva dalla riconferma del titolo di campione provinciale, già conquistato lo scorso anno, per il nostro Tonino Cocchiero nella cat. SM75 .....
FrancoMilano.jpg ..... stessa domenica, a Milano si svolge la Stramilano, gara di Km. 21,097. Qui la nostra presenza è data dall’instancabile Franco Margarito che dopo Gallipoli e Lecce eccolo ancora su una mezza che tra l’altro, a conferma del buon momento fisico e migliorandosi di qualche minuto sulle precedenti, chiude in 1h35’28” .....
RogerRoma.jpg ..... la distanza più lunga, quella della maratona, invece vede impegnato nella sua prima fatica su questa distanza: Roger Ingrosso. Considerando il meteo, vento e pioggia, oltre ai sanpietrini di Roma, il battesimo della maratona non è certamente dei migliori. Ma, come chiunque completi questa fatica, la soddisfazione all’arrivo è palese. Per la cronaca, nella Maratona di Roma, il cronometro si ferma a 4h23’51” (real time 4h21’18”)

 LogoRomaOstia2014.jpg
 Le emozioni di una RomaOstia, la mezza maratona più partecipata d'Italia, sono tante e non basta un pensiero per descriverle.
Quest'anno si è corsa la 40° edizione e bisognava esserci anche al costo di correre con una sola gamba. Siamo in due io, Franco Margarito, insieme a Sabrina Santantonio unici partecipanti della nostra Associazione, ci siamo uniti al gruppone degli amici del Gruppo Podistico 2000 Ruffano e ad altri amici podisti della provincia (PUC Salento, Atletica Surbo, Atletica Tricase).
Dopo aver trascorso la vigilia con apprensione per via del tempo, ha piovuto per tutta la giornata, arriva la domenica, sveglia presto, non piove più, giornata fresca e piacevole, vento da est, si inizia con il solito rituale, divisa da gara, colazione e già pronti con la mente per la gara. Arriviamo al Palalottomatica con il pullman, ci accorgiamo subito che siamo in tanti, più di tredicimila dicono gli organizzatori. Dopo gli ultimi preparativi ci avviamo verso le gabbie di partenza. L'organizzazione è perfetta, alle 09,15 in punto parte la prima onda, ci sono anch'io, bisogna stare molto attenti perchè è una partenza in discesa, ci sono alcuni atleti indisciplinati che tagliano la strada ed al quarto chilometro succede quello che può succedere, uno taglia la strada l'altro cade ed io mi trovo coinvolto. Mi blocco, mi viene in mente di fermarmi, mi fa male la gamba, ma vado avanti, ricordatevi non bisogna mollare, non bisogna pensare al tempo ma alla gara, bisogna finirla a qualunque costo e nel tempo massimo previsto dagli organizzatori. Il dolore incomincia a passare, la gara diventa più fluida, si corre insieme a tanti altri atleti. L'emozione più grande è quando si arriva al dodicesimo Km, dopo una lunghissima salita, in barba a chi dice che la RomaOstia sia il percorso più veloce per la 21Km, si vede un lunghissimo cordone umano di atleti che arriva sino al mare. A quel punto le gambe hanno ripreso a correre, non sento più nessun dolore, cerco subito di riprendere il ritmo di gara fino a concluderla con un dignitoso tempo: 1h 37 minuti. La mia compagna di squadra chiude la sua fatica in 2h 19 minuti. Concludo questo mio brevissimo pensiero spronando tutti gli altri amici dell'Atletica Taviano 97  a partecipare alla RomaOstia, è sicuramente una mezza maratona da correre. 

VI maratonina dello Ionio

Tanta acqua, vento e dietro le nubi si è visto anche qualche raggio di luce, domenica mattina a Gallipoli.
Più di 800 gli atleti iscritti alla “VI maratonina dello Ionio” e qualcuno all’arrivo nella cittadina si chiedeva se la gara si sarebbe svolta con il maltempo in corso. Effettivamente l’allerta meteo emesso in questi giorni, ha messo un po’ di apprensione agli organizzatori ed ai partecipanti, comunque alle 08.00 eravamo tutti in piazza Tellini per gli ultimi preparativi prima della partenza.
Alle 09.00 ormai incuranti della pioggia si parte.
Percorso collaudato e classico giro della città vecchia, dove si ha il primo assaggio del vento che condizionerà l’intera gara. Infatti dopo il giro ci si avvia verso il lungomare. La pioggia da una tregua ma il vento no, lo spettacolo offerto dal mare distrae i podisti che sentono meno la loro fatica. Il 1° giro di boa è in zona Samari, intorno agli 8km, ritorno verso Gallipoli, passaggio sul Corso e si riprende il lungomare per il secondo giro. Se vogliamo trovare una pecca agli organizzatori, forse è stata la mancanza di una reale divisione del percorso tra chi va verso sud e chi già sta tornando verso la città. Un plauso va quindi agli atleti partecipanti che, anche senza una netta divisione, non hanno “tagliato” il percorso e quindi effettuato tutti i 21,097km.
Il primo a tagliare il traguardo è il campione italiano di maratonina del 2013 Giammarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) partito con tranquillità ma alla distanza ha dimostrato tutto il suo valore chiudendo in 1h12’13” e consegnando tre minuti di distacco al bravo Cristian Bergamo (CUS Lecce) 1h15’32”, il gradino più basso del podio va a Giuseppe Moliterni (ASD Gravina Festina) in 1h16’18”. Tra le donne il podio è composto dalla vincitrice Paola Bernardo, che quest’anno corre con la nuova maglietta della Tre Casali San Cesario, terminando la fatica in 1h23’54”, seguita dall’atleta di casa Luana Boellis (Atletica Gallipoli) 1h25’33”; terza è Daniela Hajnall (Atletica Capo di Leuca) in 1h29’49”. L’attenzione della Federazione verso la manifestazione si nota al termine della gara con la presenza dei sanitari che effettuano il controllo antidoping.
Ben rappresentata anche l’Atletica Taviano 97 con 11 atleti alla partenza. Qualcuno con più apprensione in quanto alla prima esperienza nella mezza ma al termine tutti soddisfatti della prova effettuata. Il primo atleta della società al traguardo è stato Franco Margarito SM50 che chiude in 1h34’04”. Effettuata insieme tutta la gara, anche all’arrivo tagliano con lo stesso tempo di 1h38’55” la coppia è formata da Gilberto Cazzato SM45 ed Enzo Bagno SM40 (per quest’ultimo è primato personale sulla distanza). Altri primati personali sono ottenuto da Roger Ingrosso SM40 con il tempo di 1h43’37” e da Lorenzo Ferrarese SM45 con 1h46’19”. Ancora un paio di minuti e sull’arrivo giunge Franco Cataldi SM50 1h48’27” per lui. Segue Mirko Previtero SM40, che insieme a Roger correranno la doppia distanza a Roma il prossimo 23 marzo, adesso il tempo della mezza è 1h52’50”. Sotto le due ore anche il tempo di Lorenzo Ria SM60 1h57’53” come tempo di passaggio per arrivare in forma nel prossimo appuntamento della “Corri a Lecce” il 9 marzo. Partono e restano insieme per un pezzo di strada, Giovanni, Barbara e Sabrina, ma poi con la distanza si dividono e al traguardo giunge prima Giovanni Coronese SM40 in 2h03’06”, poco dopo arriva Barbara Mancino SF35, in gara e all’arrivo con il papà, alla sua prima esperienza sulla distanza ferma il cronometro in 2h05’03”, la fatica di Sabrina Santantonio SF45 invece termina dopo 2h12’42”, felice anche lei alla prima esperienza che ripeterà molto presto, nella mezza maratona più partecipata d’Italia, la Roma-Ostia il prossimo 2 marzo, dove ci sarà anche Franco Margarito.
PartenzaGallipoli.jpg
Partenza


LungomareGallipoli.jpg
Lungomare


NuoveLeveGallipoli.jpg
Luigi, Barbara, Sabrina, Giovanni
 
Classifica Sociale 2014

  Atleta Cat. Punti
Margarito Franco SM50 112
Ingrosso Roger.jpg Ingrosso Roger SM40 112
Ria Lorenzo SM60 66
Sabrina Santantonio.jpg Santantonio Sabrina SM45 54
Pizzolo Luigi SM40 52
       

Unica tappa in Puglia del Vivicittà, quest'anno si è svolta a Castrignano de Greci; con la gara si ha la conferma del podio per Margarito, Ingrosso e Ria. Rientrano tra i primi cinque in classifica Santantonio e Pizzolo.
Classifica Sociale Salento Tour 2013
1°gruppo
  Atleta Cat. Punti
Margarito Franco MM50 449
Gilberto Cazzato.jpg Cazzato Gilberto MM45 85
MirkoPrevitero.jpg Previtero Mirko MM40 84

2°gruppo
  Atleta Cat. Punti
Alessandro Pisanello.jpg Pisanello Alessandro MM35 87
Maurizio Cazzato.jpg Cazzato Maurizio TM 43
  Ria Lorenzo MM55 25

3°gruppo

  Atleta Cat. Punti
Antonio Cocchiero.jpg Cocchiero Antonio MM75 220
 Sofia Conte.jpg Conte Sofia TF 87
 Sabrina Santantonio.jpg Santantonio Sabrina MF40 61

Taviano Ten Run - 29 settembre 2013

Tav 4.jpg

Si conclude nel migliore dei modi l’attività organizzata dall’Atletica Taviano 97 in questo 2013. Dopo l’impegni della “Staffetta per Mancaversa” del 18 agosto scorso, la collaborazione con il C.P. della Fidal per la 5° tappa del “Nel Cuore del Salento” e con la Fidas di Racale con la “Corri e suda a Torresuda” ecco chiudere con 500 atleti di corsa per la “Taviano Ten Run” giunta alla 3° edizione. Un interessante prologo si è avuto il giorno prima, sabato 28 settembre, con l’incontro “Muoversi è Benessere”; tre specialisti hanno fornito informazioni utili al fine di uno svolgimento nel migliore dei modi della nostra passione: la corsa. Peccato per la limitata presenza, ma le informazioni sono state molto apprezzate dai partecipanti, sia da chi è un neofita della corsa sia dai più esperti.
Domenica 29 il ritrovo al Parco Ricchello pronti per accogliere i podisti che arrivano anche molto presto, soprattutto chi intende svolgere il classico allenamento lungo, in previsione delle maratone o mezze maratone che si terranno nei prossimi mesi. Non è proprio la giornata ideale per fare tempi, c’è un po’ di vento, che in alcuni tratti del percorso è veramente fastidioso e soprattutto c’è caldo umido non piacevole per correre, al termine i tempi di tutti gli atleti risultano superiori alla loro media.
Gli ultimi controlli per garantire la chiusura del percorso al fine della sicurezza degli atleti partecipanti e puntuale lo start alle 09.30; qualche variazione sul  percorso,  rispetto
allo scorso anno, per far passare gli atleti sul Corso Vittorio Emanuele II e poi la lunga Via Corsica seguita da Via Matino portando gli atleti dopo 3Km fuori dal centro abitato. Il gruppo si allunga, prende subito la testa della gara Luca Scarcia dell’Atletica Capo di Leuca mentre in coda quest’anno troviamo un gruppetto di amici del Fitwalking (termine inglese che significa “camminare per la forma fisica”; è una forma di praticare il cammino che ne evidenzia tutte le potenzialità e va oltre il semplice camminare diventando attività motorio-sportiva). Un giro di poco meno di 5km per rientrare in paese e percorrere gli ultimi due km con l’incitamento dei tanti tavianesi che applaudivano al passaggio del cordone degli atleti. Un bel colpo d’occhio il serpentone su via P.ssa Giovanna e via Corsica, quasi un km di strada interamente pieno di atleti, l’ultimo allungo con l’arrivo al Parco Ricchello e il meritato ristoro finale per riprendersi dalla fatica
Conclude con la vittoria Luca Scarcia seguito da Cristian Bergamo (CUS Lecce) e da Redouane Marsali anche lui dell’Atletica Capo di Leuca. Tra le donne il podio è formato da Luana Boellis (Atletica Gallipoli), seconda Daniela Hajnal e terza Manola Ponzetta entrambe dell’Atletica Capo di Leuca. La premiazione diversa dal solito vede salire sul palco i primi di tutte le categorie, maschili e femminili, e poi i primi trenta in assoluto indipendentemente dalle categorie di appartenenza (per le donne le prime 10). In questo modo diversi volti nuovi ricevono il meritato premio per l’impegno nella “Taviano Ten Run”. Nella classifica finale troviamo 429 arrivati.

Tav 15.jpg

L’Atletica Taviano 97 è presente con 15 atleti, dei quali il primo al traguardo è Franco Margarito che ferma il crono a 41’48”, arrivano insieme il trio formato da Mirko Previtero, Gilberto Cazzato e Enzo Bagno con il tempo di 45’53”, poco meno di un minuto e chiude anche Luigi Pizzolo 46’47”, segue Roger Ingrosso 47’22” e poi Loffredo Grezio 48’16. Alla sua prima gara con la maglia della società per Lorenzo Ferrarese che completa il percorso in 48’25”, in coppia invece l’arrivo di Lorenzo Ria e Sofia Conte con il tempo di 52’42”. Anche per Barbara Mancino è la prima esperienza ufficiale con l’Atletica Taviano 97, il suo tempo è 54’36”; ancora atleti in arrivo e troviamo Alberto Sales 55’16. In giornata non proprio positiva c’è Elena Conte che chiude in 56’20”, seguita da Tonino Cocchiero 56’44 primo nella sua categoria la MM75 e poi Sabrina Santantonio 1h04’01”.
Grande la soddisfazione al termine, da parte degli organizzatori ed in particolare di chi ha curato tutta la manifestazione, Alessandro Pisanello, si sprecano i complimenti degli atleti partecipanti per un’organizzazione che, ormai collaudata, ha proposto lo svolgimento di una bella giornata di sport non solo per gli atleti ma anche per tutti coloro che hanno assistito all’evento, una festa quindi per Taviano.
Nel seguente allegato i nomi di tutti i vincitori: file2013/ElencoPremiati2013.pdf

ManifestoIncontro.jpg

Incontro sul tema:
Muoversi è Benessere

A completamento delle iniziative volte al raggiungimento degli obiettivi dell'Associazione, un importante tassello è l'incontro che si svolgerà sabato 28 settembre con inizio alle ore 17.30 presso il Palazzo Marchesale a Taviano. All'incontro si toccheranno diverse tematiche con il dott. Sandro Manca responsabile medicina dello sport a San Pietro Vernotico, con la dott.a Lorena Tondi biologa, nutrizionista e con il dott. Luigi Liotta dirigente medico U.O.C. chirurgia pediatrica di Casarano e Istruttore I.R.C..

 

CORRERE ... per i benefici che si possono ottenere

“Grazie a voi per quello che avete fatto.... senza di voi non sarei qui .... se non ci fosse stata la gara probabilmente il mio problema sarebbe scoppiato in luogo anonimo e con risultati certamente diversi .... grazie a tutti gli amici dell'Atletica Taviano”
Questi spazi, nelle altre occasioni, sono stati dedicati al resoconto delle varie manifestazioni agonistiche alle quali partecipano i nostri atleti. Il racconto del viaggio, in occasione di gare fuori dalla nostra Regione o anche fuori dai confini nazionali, e delle emozioni vissute durante la gara stessa, le bellezze dei vari percorsi con le sensazioni e le impressioni dei singoli atleti, il vincitore a livello individuale maschile e femminile e la squadra che si è affermata su tutte le altre, i tempi ottenuti dai nostri atleti e la conseguente classifica sociale interna all’Atletica Taviano 97, sono tutte informazioni che oggi non ci interessano!!!
Domenica 18, nel pomeriggio, sul lungomare Ionico a Mancaversa si è svolta la “Staffetta per Mancaversa”, una manifestazione sportiva inserita nel programma estivo che si svolge nella marina di Taviano e organizzata proprio dall’Atletica Taviano 97, tecnicamente si tratta di una gara podistica a squadre composte da 4 atleti, nella quale ognuno doveva percorre due giri di un percorso di 750mt. La nostra partecipazione avveniva con la presentazione alla partenza di ben quattro squadre (due maschili, una femminile ed una mista), nelle intenzioni un altro momento sportivo lieto e di diffusione della pratica della corsa.
Purtroppo non è stato proprio così, alcuni momenti veramente critici ci hanno visto direttamente impegnati, quando, dopo aver ultimato la sua frazione il nostro amico e associato Salvatore si è accasciato per un malore. L’intervento immediato del personale sanitario presente, ma soprattutto, per l’instancabile lavoro svolto da parte di un altro nostro amico e associato Loffredo, ci hanno fatto evitare un tragico epilogo della situazione. L’episodio mi induce a fare una riflessione.
Negli ultimi anni è cresciuto notevolmente il numero di persone che si dedicano nella pratica di attività sportive, i benefici fisici sono tanti e la corsa è la specialità più naturale e più economica. Il tutto però è necessario che sia svolto in totale sicurezza. Il primo passo, deve essere quello di sottoporsi a visita medico sportiva per accertare l’idoneità alla pratica ma questo non basta; è necessario usare anche tanto buon senso in merito agli obiettivi e modi per raggiungerli. Le esigenze e le risposte fisiche sono diverse tra un giovane atleta e coloro che una volta venivano chiamati e considerati i corridori della domenica. Gli atleti sono seguiti da una struttura composta da validi e titolati tecnici, da professionisti che curano vari aspetti, dall’alimentazione a quello psicologico, dal corretto gesto atletico alla programmazione dei giusti tempi di allenamento e di recupero fisico, ecc. ecc. ecc. Gli altri in genere sono autodidatti o, ancor peggio, si affidano a persone senza nessuna qualifica. Il corridore che si avvicina alla pratica sportiva quando ha già una certa età, con l’intenzione di perdere qualche chilo di troppo e che forse da giovane non ha mai fatto attività, deve necessariamente ricordare che lo fa per migliorare il proprio stile di vita, per star bene, per poter salire una rampa di scale senza affanno, per scaricare lo stress a cui il lavoro e la vita di tutti i giorni ci sottopone. Non ci sono controindicazioni in base all’età ma naturalmente la fatica va anche svolta in considerazione dell’età e delle proprie capacità senza voler strafare.
E’ solo un piccolo accorgimento ma essenziale per ricavare solo benefici dall’attività sportiva ed evitare momenti di potenziale rischio per la nostra salute.
Forza e auguri a Salvatore e buona corsa a tutti.


news.gifLe 5 Ultime Notizie

2014/Vivicitta2014.jpgVivicittà 2014 - da Alessando Pisanello 09/04/2014 - 16:07

Vivicittà 2014
Nuova edizione del Vivicittà, evento simbolo dell’Uisp (Unione Italiana Sport Per Tutti), a cui hanno aderito oltre alle 45 città italiane anche 20 città estere.
Per i circa 70.000 atleti raggruppati sul territorio nazionale, lo start è giunto da Radio 1 Rai, in diretta dal carcere di Rebibbia.
La classifica compensata, che fa di tante città un’unica corsa, premia l’italiano Daniele Caimmi che chiude i 12 Km in soli 36’ e 12’’, mentre per la categoria donne ci si dovrà spostare a Sarajevo, con Sona Stolic che ferma il cronometro a 40’51’’.
Il ritrovo per noi salentini, con l’unica tappa in Puglia (dopo diversi anni, la tappa di Bari non viene organizzata), è a Castrignano dei Greci, in una giornata caratterizzata dall’incessante pioggia.
Giovanni Chiriatti della S.S. Grecia Salentina e Luana Boellis dell’A.S. Atletica Gallipoli saranno i vincitori della gara, con i tempi rispettivamente di 43’12’’ e 47’00’’.
Interessante la partecipazione dei nostri podisti, sono 10 i presenti, che andranno a chiudere nel seguente ordine: Alessandro Pisanello in 48’50’’, Franco Margarito in 51’52’’, Gianluca Giussani in 53’10’’, Luigi Pizzolo e Mirko Previtero in 54’50’’, Roger Ingrosso in 55’37’’, Lorenzo Ria 58’46’’, Cristian Calò in 1h 00’’21’’, Marco Marino 1h 04’34’’ e Sabrina Santantonio in 1h 10’08’’.Aprile arriva la stagione 2014 dell’attività in pista,

Aprile 2014 - da Atletica Taviano 97 09/04/2014 - 08:53

Aprile 2014
Con Aprile arriva la stagione 2014 dell’attività in pista, anche se un prologo c’è stato con il campionato regionale di pentathlon lanci che si è svolto a fine marzo. L’apertura come ormai consuetudine da alcuni anni si svolge con il “Trofeo Città di Lecce”. In questo 2014 tale manifestazione sarà valida anche come 1° prova del progetto regionale “Stadion 192”, l’appuntamento per sabato 12 aprile. Altro appuntamento fisso di questo mese sono i CDS ragazzi e cadetti, la fase provinciale si svolgerà sabato 26 e domenica 27, sempre a Lecce, mentre la fase regionale esattamente un mese dopo a Bari. La strada ci riserva il Vivicittà, sempre la prima domenica di aprile, unica tappa in Puglia per il 2014 e si svolgerà a Castrignano de Greci. Infine domenica 27 a Borgagne appuntamento con la “Marcialonga di Primavera” 34° edizione della Corriborgagne. Nella stessa domenica, fuori dalla nostra provincia, lo svolgimento anche della mezza maratona di Ostuni (Br).

Cross, Mezza e Maratona per i nostri atleti - da Atletica Taviano 97 26/03/2014 - 18:49

L’Atletica Taviano 97 in giro per la penisola.
 
La scorsa domenica, 23 marzo a Lecce si è svolto il Campionato Provinciale di Cross presso il Centro Ippico Militare “F. Caprilli” su un percorso abbastanza impegnativo, la partecipazione non è stata molto numerosa. Per l’Atletica Taviano 97 vi hanno partecipato Alessandro Pisanello, Luigi Pizzolo e Tonino Cocchiero. La lieta notizia arriva dalla riconferma del titolo di campione provinciale, già conquistato lo scorso anno, per il nostro Tonino Cocchiero nella cat. SM75
Stessa domenica, a Milano si svolge la Stramilano, gara di Km. 21,097. Qui la nostra presenza è data dall’instancabile Franco Margarito che dopo Gallipoli e Lecce eccolo ancora su una mezza che tra l’altro, a conferma del buon momento fisico e migliorandosi di qualche minuto sulle precedenti, chiude in 1h35’28”.
La distanza più lunga, quella della maratona, invece vede impegnato nella sua prima fatica su questa distanza: Roger Ingrosso. Considerando il meteo, vento e pioggia, oltre ai sanpietrini di Roma, il battesimo della maratona non è certamente dei migliori. Ma, come chiunque completi questa fatica, la soddisfazione all’arrivo è palese. Per la cronaca, nella Maratona di Roma, il cronometro si ferma a 4h23’51” (real time 4h21’18”).

Marzo 2014 - da Atletica Taviano 97 10/03/2014 - 14:57

Marzo 2014
Si apre con due importanti mezze maratone il mese di marzo. Una è la Roma-Ostia, domenica 2 la mezza più partecipata d’Italia, partire dal quartiere EUR di Roma ed arrivare sul lungomare di Ostia ha sempre un fascino particolare, certamente non da meno saranno le bellezze che potremo ammirare con la “Corri a Lecce”, la domenica successiva 09, il centro storico di Lecce potrà essere ammirato dai tanti podisti partecipanti a questa gara. Altri appuntamenti del mese sono, per il settore giovanile, il progetto che la Podistica Tuglie in collaborazione con la Saracenatletica di Collepasso organizzano denominato “Giovani pazzi per la corsa” con tre appuntamenti uno di cross con il “Cross della Tuia” per sabato 15, uno di strada con il “Trofeo dell’Annunziata” per sabato 29 ed infine con la pista un appuntamento ancora da definire la data. Per il settore master domenica 23 si svolgerà a Lecce il Campionato Provinciale di corsa campestre, ricordiamo lo scorso anno due titoli per la nostra Associazione, con Tonino Cocchiero e con Elena Conte. Nello stesso fine settimana altro importante appuntamento, questa volta con la pista, che ci propone sabato 22 e domenica 23 a Lecce il Campionato Regionale Master di Pentathlon Lanci invernali. Il mese si chiude con il “Memorial Roberto Castelluccio” che dopo la parentesi con due edizioni di corsa campestre, ritorna sulla strada e quindi appuntamento domenica 30 a Lecce.

2014/LogoRomaOstia2014.jpgRoma-Ostia 2014 - da Franco Margarito 07/03/2014 - 16:38

ROMA-OSTIA 2014

Le emozioni di una RomaOstia, la mezza maratona più partecipata d'Italia, sono tante e non basta un pensiero per descriverle.
Quest'anno si è corsa la 40° edizione e bisognava esserci anche al costo di correre con una sola gamba. Siamo in due io, Franco Margarito, insieme a Sabrina Santantonio unici partecipanti della nostra Associazione, ci siamo uniti al gruppone degli amici del Gruppo Podistico 2000 Ruffano e ad altri amici podisti della provincia (PUC Salento, Atletica Surbo, Atletica Tricase).
Dopo aver trascorso la vigilia con apprensione per via del tempo, ha piovuto per tutta la giornata, arriva la domenica, sveglia presto, non piove più, giornata fresca e piacevole, vento da est, si inizia con il solito rituale, divisa da gara, colazione e già pronti con la mente per la gara. Arriviamo al Palalottomatica con il pullman, ci accorgiamo subito che siamo in tanti, più di tredicimila dicono gli organizzatori. Dopo gli ultimi preparativi ci avviamo verso le gabbie di partenza. L'organizzazione è perfetta, alle 09,15 in punto parte la prima onda, ci sono anch'io, bisogna stare molto attenti perchè è una partenza in discesa, ci sono alcuni atleti indisciplinati che tagliano la strada ed al quarto chilometro succede quello che può succedere, uno taglia la strada l'altro cade ed io mi trovo coinvolto. Mi blocco, mi viene in mente di fermarmi, mi fa male la gamba, ma vado avanti, ricordatevi non bisogna mollare, non bisogna pensare al tempo ma alla gara, bisogna finirla a qualunque costo e nel tempo massimo previsto dagli organizzatori. Il dolore incomincia a passare, la gara diventa più fluida, si corre insieme a tanti altri atleti. L'emozione più grande è quando si arriva al dodicesimo Km, dopo una lunghissima salita, in barba a chi dice che la RomaOstia sia il percorso più veloce per la 21Km, si vede un lunghissimo cordone umano di atleti che arriva sino al mare. A quel punto le gambe hanno ripreso a correre, non sento più nessun dolore, cerco subito di riprendere il ritmo di gara fino a concluderla con un dignitoso tempo: 1h 37 minuti. La mia compagna di squadra chiude la sua fatica in 2h 19 minuti. Concludo questo mio brevissimo pensiero spronando tutti gli altri amici dell'Atletica Taviano 97  a partecipare alla RomaOstia, è sicuramente una mezza maratona da correre.


Calendario
News dalla rete
Ricerca



Sondaggio
Ritieni adeguate le premiazioni delle gare provinciali?
 
Si
Solo in alcune gare
No
Risultati
Allenamenti
Scopri il tuo ritmo nella gara appena conclusa cliccando sul link: Calcoloritmo.xls
________________
X iniziare ad allenarsi: Programma per iniziare.pdf
________________
Siamo su Facebook
^ Su ^