Frase del giorno:  Se desideri vincere qualcosa puoi correre i 100 metri.
Se vuoi goderti una vera esperienza corri una maratona.   Emil Zatopek

L' Associazione
Gare
Webmaster - Infos
Newsletter
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, puoi iscriverti alla nostra Newsletter.
Iscriviti
Cancella l'iscrizione
9 Iscritti
Visite

   visitatori

   visitatore in linea

Preferenze

Connetti di nuovo
---

Il tuo nome:

La tua password (associata al tuo nick)


 Numero degli utenti registrati 21 utenti


Connesso:

(nessuno)
home.gifBenvenuto in Atletica Taviano 97



Emozioni in Pista: Sport e Psicomotricità
L’impegno dell’Associazione è sempre massimo al fine di perseguire e raggiungere gli obiettivi previsti dallo Statuto.
Ecco quindi un altro progetto che si concretizzerà nei prossimi mesi. “Emozioni in Pista: Sport e Psicomotricità” è un progetto che tende a sviluppare attività sportive in generale e attività di Atletica Leggera in particolare mettendo in mostra le qualità individuali sportive. Tutte le attività saranno fornite senza nessun costo a carico dei beneficiari e si svolgeranno in orario pomeridiano, con una cadenza di due volte a settimana dal 29 agosto al 17 dicembre 2022 con un parco di attività vario e adeguato alle capacità di ogni partecipante, cercando di fissare l’idea dell’attività sportiva come stile di vita.
Nello svolgimento del progetto, attenzione sarà rivolta anche all’integrazione ed al coinvolgimento nelle attività sportive di ragazzi indietro con le capacità motorie e/o sensoriali, tenendo opportunamente conto della situazione di partenza di ogni ragazzo.Il progetto si sviluppa attraverso le seguenti fasi:
1 - Fase di conoscenza dei partecipanti (test, abilità e coordinazione motoria di base);
2 - Fase in cui i partecipanti si applicheranno in attività sui fondamentali delle varie specialità dell'atletica leggera (corsa, salti e lanci);
3 - Fase di verifica con svolgimento di test/gare a confronto.
L'Atletica Leggera è tradizionalmente considerata la regina degli sport per la completezza delle discipline che la compongono, pertanto il progetto sarà occasione per promuovere e incentivare la sua pratica quale stile di vita sano e strumento di prevenzione di alcune cattive abitudini della società moderna, insegnando comportamenti fisicamente attivi utili a migliorare il benessere psico-fisico di ogni individuo.
Emozioni in Pista: Sport e Psicomotricità è un progetto finanziato con il contributo della Regione Puglia – Assessorato allo Sport per tutti, attraverso l’Avviso A – D finalizzato alla promozione dello sport anno 2022.

8 Ore di Specchia
Non stiamo parlando di Porthios, Athos, Aramis e D’Artagnan. E in questa bella storia non ci sono né i quattro moschettieri né controfigure di esperti spadaccini nonostante teatro di questo racconto sia un comune Medievale del Capo di Leuca. Stiamo parlando di corsa su strada e della fatica, il sudore, i colori, come quelli delle divise dei corridori, e la gioia per l’impresa portata a termine che la caratterizzano. I protagonisti di questa esposizione narrativa sono Franco Margarito, Roger Ingrosso, Mirko Previtero e Cesario Picca. Sono i quattro runner dell’Atletica Taviano 97 che sabato 16 luglio 2022 hanno preso parte alla prima edizione assoluta della 8 ore di Specchia, considerato – e a ragione – uno dei borghi più belli d’Italia. E alla truppa mancavano Eliseo Stefano e Marco Marino, due habitué delle gare su circuito, che hanno dovuto dare forfait. Altrimenti il contributo di atleti e risultati da parte della nostra società – seconda come numero di iscritti dopo Monteroni – sarebbe stato ancora più sostanzioso. Dunque, il Salento è tornato ad essere teatro di una bella gara dopo l’esperienza di Acaya del 2019. E lo ha fatto in grande organizzando una manifestazione sportiva che ha davvero entusiasmato. Infatti, elogi sono   venuti   dagli   stessi   partecipanti   che   hanno
risposto in massa nonostante il periodo e le proibitive condizioni climatiche e hanno raggiunto la “Terra baciata dai due mari” da tutta Italia. Tra i 130 iscritti (all’inizio erano 10 in più che si sono dovuti arrendere al Covid mentre altri hanno scelto di gareggiare in altra competizione) alle tre manifestazioni in programma – 8 ore, 44 e 22 km – c’erano anche corridori di Bologna, Emilia-Romagna, Napoli, Pescara, Veneto e Torino. Tutti hanno voluto vergare il proprio nome sulla prima 8 ore che fa parte del Challenge delle 15 tappe delle 8 ore che, sotto l’egida della Fidal, si disputerà in tutto lo Stivale per concludersi a Forte dei Marmi il 31 dicembre prossimo. Per la cronaca la 8 ore di Specchia è stata vinta da Nicola Leonelli della società Manoppello di Pescara che ha sbaragliato la concorrenza con i suoi 93,5 km corsi su un percorso di 1,4 km circa che ha interessato tutto il centro storico di Specchia.
In campo femminile netta vittoria e 4° posto assoluto per Pamela Greco (Saracenatletica) che ha spinto per 80,5km. Ma non è andata male neppure per tutti gli altri partecipanti, che si sono molto divertiti, e per gli atleti della Atletica Taviano 97 che hanno preso parte a una manifestazione bene organizzata e ben accolta dai locali e dai tanti turisti che sabato sera hanno affollato il borgo tra Taurisano e Miggiano. Il nostro Franco Margarito, infatti, è giunto secondo di categoria con i suoi 67 km e 14o assoluto e non è la prima volta che porta a casa un riconoscimento del genere. Ma anche gli altri non hanno sfigurato: Mirko Previtero con 63 km (20o assoluto e 6o di categoria), Cesario Picca con 54 (32o assoluto e 5o di categoria) e Roger Ingrosso con 44 km (51o assoluto e 10o di categoria). Alla gioia dei concorrenti si aggiunge, e non poteva essere altrimenti, quella degli organizzatori, Raffaele Quarta dell’Atletica Corigliano e Andrea Morrone della Mandra Calimera. Sono stati loro a volere fortissimamente questa gara dopo il vuoto lasciato da Acaya. E l’augurio è che altre società si diano da fare per organizzare altre manifestazioni del genere nel Salento. Già in marzo Morrone e Quarta avevano portato la loro idea in seno al direttivo del Club Supermarathon che con Massimo Faleo, membro del direttivo del Club e componente Iuta, che ha dato il suo benestare alla gara, e con il presidente Paolo Francesco Gino, avevano pensato al circuito Challenge delle 15 tappe delle 8 ore. All’inizio la gara doveva disputarsi a Corigliano, ma il fascino di Specchia, senza nulla togliere all’altro comune, ha avuto la meglio. “Sono molto contento della risposta degli atleti della zona così come di quelli che ci hanno raggiunto partendo da ogni parte d’Italia – ha detto Raffaele Quarta – Ringrazio anche la assoluta disponibilità dell’amministrazione comunale di Specchia che ci ha dato tutto il proprio ausilio e gli sponsor che hanno risposto. Certo, non ci abbiamo guadagnato e sono stati commessi degli errori che eviteremo la prossima edizione, ma almeno siamo contenti che si siano divertiti tutti: atleti, turisti e gente del posto”. Sì, perché, come ha spiegato Raffaele Quarta, “l’amministrazione comunale vuole fortemente la seconda edizione e noi non mancheremo di organizzarla in primavera”. Sempre Quarta ha poi raccontato un aneddoto che riguarda questa primissima edizione.
Il protagonista è un atleta di Firenze in vacanza a Galatina. Appena ha saputo che c’era la gara non ha voluto mancare. E nonostante le iscrizioni fossero già chiuse è stato accontentato. Perché noi salentini siamo “gente te core”. E ancora una volta abbiamo dato prova della nostra calorosa accoglienza. L’augurio di Quarta è che anche altre società organizzino gare a circuito per dare al Salento il posto che merita. “Noi abbiamo lanciato il sassolino, speriamo che altri ci seguano” ha concluso Quarta. Molto soddisfatto anche Massimo Faleo del direttivo Club Supermarathon e Iuta che proprio a Specchia ha festeggiato la sua 601a gara tra maratone ultramaratone. “Do un 9 pieno all’organizzazione perché si può sempre fare di più e sono certo che alla seconda edizione ciò accadrà. Senza dubbio un’esperienza entusiasmante e da ripetere”.

Picca Cesario

Campionato Provinciale a squadre 2022
Continua il Campionato Provinciale a squadre di atletica su pista che, nel 2022 per la prima volta, nella provincia di Lecce viene organizzato per le categorie Ragazzi/e e Cadetti/e. L'idea voluta dal FTP Saverio Sabina, si svolge con la formula Biathlon, i ragazzi nell'arco dell'anno partecipano a tutta l'attività organizzata sotto l'egida della Fidal con l'intendimento di favorire la multidisciplinarietà individuale. In base ai piazzamenti e ai risultati ottenuti in ogni singola gara, viene stilata una classifica e al termine del mese di giugno, la situazione nelle quattro categorie per le prime nove società è quella pubblicata a lato. Si nota la classifica dell'ATLETICA TAVIANO 97 che, per il momento, la migliore posizione è quella dei ragazzi con il terzo posto di categoria, al quarto posto tra i cadetti e al quinto tra le ragazze. Fuori dalle prime cinque, che saranno le società premiate al termine del campionato, le cadette che per ora si ritrovano ottave. C'è ancora tempo per migliorare l'attuali posizioni in classifica e, considerando gli ultimi risultati dei ragazzi, siamo convinti che ciò accadrà sin dai prossimi appuntamenti.

Campionato Provinciale P.M. ragazzi e cadetti